Scuola e contagi, cosa è successo nei Paesi dove è già ripartita: la Germania allarga le maglie della…

Scuola e contagi, cosa è successo nei Paesi dove è già ripartita: la Germania allarga le maglie della…
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Nel Land più popoloso della Germania, il Nord Reno-Vestfalia, già 30mila studenti sono finiti in quarantena e tra gli adolescenti l’incidenza dei contagi è triplicata rispetto alla media della popolazione.

Il rischio, quindi, è quello di ritrovarsi a breve a dover affrontare nuovamente un aumento dei contagi e la quarantena di intere classi.

Un fenomeno particolarmente evidente in Nord Reno-Vestfalia, dove prima delle nuove regole sulla quarantena già oltre 30mila studenti e circa 300 docenti sono finiti in isolamento per due settimane. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altri giornali

Due terzi degli studenti tra i 12-19 anni sono alla prima dose. Tra i 16 e i 19 anni saliamo sopra il 70 (Rai News)

Le abilità di base, come la concentrazione e l’ascolto, vanno recuperate attraverso interventi educativi mirati:. • a livello cognitivo → testa;. • a livello emozionale → cuore;. • a livello attivo → piedi Insomma al centro dello sviluppo culturale c’è bisogno di una didattica della trasformazione. (Tecnica della Scuola)

Lo assicura, in due interviste a Repubblica e Corriere della Sera, il ministro della Pubblica Istruzione Patrizio Bianchi, alla vigilia della riapertura delle scuole. È scritto chiaramente nel decreto del 6 agosto, il 111: se in un istituto si certifica un focolaio, si isola l’istituto. (Open)

Scuola e Covid, Bianchi: "Dad? Solo per classi con contagi"

Crocifisso in aula, la sentenza della Cassazione contestata da Suor Alfieri: «È come gli altri simboli? Allora togliamoli tutti». Sulla possibilità di togliere le mascherine il ministro ha poi spiegato: «Lavoriamo per una nuova normalità e daremo segnali importanti in questo senso (leggo.it)

La scuola sarà l’ultima cosa che chiuderà nel Paese". Bianchi spiega per per evitare l’aumento dei contagi con la riapertura delle scuola, "abbiamo fatto tutto il possibile per evitarli". (Gazzetta del Sud)

Abbiamo scelto un approccio strutturale per non tornare più in Dad. "E' scritto chiaramente nel decreto del 6 agosto, il 111: se in un istituto si certifica un focolaio, si isola l’istituto. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr