Maschera da sub trasformata in respiratore per salvare i malati Covid 19

Maschera da sub trasformata in respiratore per salvare i malati Covid 19
Corriere di Rieti Corriere di Rieti (Interno)

La Protezione civile ne ha già ordinate 500.

Sono arrivate richieste da tutto il mondo.

Nel concreto la trasformazione prevede una maschera per snorkeling in vendita nella catena Decathlon, attraverso la trasformazione del boccaglio con una valvola speciale a cui possono essere attaccati un tubo di ingresso dell'aria mista a ossigeno oppure ossigeno puro, un palloncino di compensazione e un filtro per fare in modo che l'aria espulsa dal paziente torni negli ambienti contaminata.

Su altre testate

Anche una maschera da sub, in questo momento così delicato, può diventare qualcosa di estremamente utile per potersi salvare la vita: il prototipo è a disposizione. Anche l'ingegno è in campo nella lotta al Coronavirus. (Balarm.it)

Maschera da snorkeling come ventilatore d’emergenza: l’idea è venuta a un ex primario. La notizia circola già da tempo. Una maschera da snorkeling trasformata in dispositivo respiratorio di emergenza. (Ok Salute e Benessere)

E’ stato lo stesso presidente Franco Gusalli Beretta a scriverlo in rete lanciando un Sos per recuperare la polvere necessaria per continuare il lavoro. (Reggionline)

Ebbene, a Brescia ci si industria per idearne di inusuali. E visto che la maschera modificata funziona, Fracassi e Favero hanno deciso di brevettare d’urgenza la valvola di raccordo. (IlNapolista)

L’appello a chi possiede stampanti 3D: “Date una mano alla Protezione civile” | Ansa - CorriereTv. (Corriere della Sera)

Come spiegano da 3DP World: “Abbiamo contattato in breve tempo Decathlon, in quanto ideatore, produttore e distributore della maschera Easybreath da snorkeling. Sono state sperimentate la notte scorsa su pazienti ricoverati in ospedale a Como. (Il Notiziario)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.