Leonardo tenta recupero a Piazza Affari, ma resta il rebus contenziosi con Boeing

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Leonardo ha anche rivelato che Manufacturing Processes Specification non è più un suo fornitore.

2' di lettura. (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Leonardo - Finmeccanica tenta il rimbalzo a Piazza Affari dopo il tonfo del 7% accusato la vigilia in seguito alla vicenda dei componenti difettosi forniti a Boeing.

«Leonardo risulta parte lesa», ha sottolineato l’azienda, aggiungendo che non si assumerà eventuali oneri a riguardo. (Il Sole 24 ORE)

Su altre testate

Riflettori ancora una volta puntati sullo stabilimento “Leonardo” di Taranto-Grottaglie: i guai, come si dice in questi casi, non vengono mai da soli. La pandemia ha rallentato visibilmente la produzione, ma un intoppo tecnologico ha interrotto le consegne del popolare aereo Boeing 787. (quotidianodipuglia.it)

1 Minuto di Lettura. Giovedì 14 Ottobre 2021, 20:00. . . . (Teleborsa) - In merito alle dichiarazioni riportate dalla stampa relative al riscontro di difetti nei componenti prodotti per il B787, Leonardo fa sapere che si fa riferimento al subfornitore Manufacturing Processes Specification (MPS), qualificato anche da Boeing (ilmessaggero.it)

Secondo alcuni trader, il crollo del titolo sarebbe legato alla preoccupazione che possa essere stato il gruppo italiano a fornire a Boeing i pezzi difettosi per il B787 Secondo Boeing, tuttavia, "tutto ciò non determina rischi immediati per la sicurezza e preoccupazione per la flotta attiva in servizio". (AGI - Agenzia Italia)

Boeing ha detto che le parti in questione sono state fornite da Leonardo SpA, che ha acquistato i componenti dalla società italiana Manufacturing Processes Specification (Mps). Il primo ostacolo di produzione è emerso a settembre 2020, quando l'Faa ha comunicato di aver aperto un'indagine su difetti di produzione (Yahoo Finanza)

Inoltre Manufacturing Processes Specification – spiega ancora il gruppo italiano – non è più fornitore di Leonardo”. Questo subfornitore è sotto indagine da parte della magistratura per cui Leonardo risulta parte lesa e pertanto non si assumerà potenziali oneri a riguardo. (BrindisiOggi)

Questo subfornitore è sotto indagine da parte della magistratura per cui Leonardo risulta parte lesa e pertanto non si assumerà potenziali oneri a riguardo. L’azienda Manufacturing Processes Specification operava a Brindisi e nel maggio 2021 è stata posta sotto sequestro preventivo a seguito di un’inchiesta della procura di Brindisi. (BrindisiOggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr