Spyware NSO, con sede in Israele, spiava il cellulare di Macron

Spyware NSO, con sede in Israele, spiava il cellulare di Macron
ilFormat ESTERI

Spyware NSO, con sede in Israele, spiava il cellulare di Macron. Macron un possibile obiettivo. I cellulari del presidente francese Emmanuel Macron e di 15 membri del governo francese potrebbero essere stati tra i potenziali obiettivi nel 2019 della sorveglianza da parte di spyware realizzati dal gruppo NSO con sede in Israele.

In risposta, Amazon ha dichiarato di aver chiuso gli account NSO che “è stato confermato che supportano l’attività di hacking segnalata”. (ilFormat)

Ne parlano anche altri giornali

Sta scritto nel grafico dell’Inghilterra che, nel giro di 40 giorni, sono passati da mille casi a 50mila al giorno” Quello che è successo in Inghilterra, secondo me, è un’anticipazione di quello che succederà in Italia: considerando che il tasso di protezione della popolazione italiana è più basso di quello inglese non è che ci vuole un’arte divinatoria per capire quello che succederà in Italia. (LaPresse)

Nella lista anche tre premier in carica, il pakistano Imran Khan, l'egiziano Mostafa Madbouly e il marocchino Saad-Eddine El Othmani. esteri. Ci sarebbe anche il presidente francese Emmanuel Macron tra le persone spiate con il software Pegasus prodotto dall'israeliana Nso. (SassariNotizie.com)

Presenti anche il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, che sembra essere stato scelto come persona di interesse dal Marocco nel 2019, quando era primo ministro del Belgio;. – Re Mohammed VI del Marocco, che è stato selezionato come persona di interesse nel 2019, a quanto pare dalle forze di sicurezza del suo stesso Paese;. (Quotidiano di Sicilia)

Perché spiare Macron?

Tra questi il presidente iracheno Barham Salih e quello sudafricano Cyril Ramaphosa.Nella lista anche tre premier in carica,il pakistano Imran Khan,l'egiziano Mostafa Madbouly e il marocchino Saad-Eddine El Othmani e anche il re del Marocco Mohammed VI. (PrimaPress)

(LaPresse) – Ci sarebbe anche il presidente francese Emmanuel Macron tra gli obiettivi del cosiddetto Pegasus Project, spyware che sarebbe stato utilizzato per spiare giornalisti di diversi Paesi, tra cui la Francia (LaPresse)

E ci ha pensato il Washington Post a pubblicare un servizio per cui esiste una rete di spionaggio che coinvolge anche il presidente francese Emmanuel Macron. Si tratta solo del personaggio più in vista nella mappa dei capi di stato sui quali si ritiene siano stati effettuate azioni spionistiche. (Tiburno.tv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr