Spiati dal software Pegasus: per il Washington Post ci sono anche Macron e il re del Marocco - PRIMAPRESS.IT

Spiati dal software Pegasus: per il Washington Post ci sono anche Macron e il re del Marocco - PRIMAPRESS.IT
PrimaPress ESTERI

- (PRIMAPRESS)

(PRIMAPRESS) - PARIGI - Ci sarebbe anche il presidente francese Macron tra le persone spiate con il software Pegasus prodotto dall'israeliana Nso.Lo scrive il Washington Post, tracciando una lista di "10 primi ministri,tre presidenti e un re" i cui telefoni sarebbero stati intercettati.

Tra questi il presidente iracheno Barham Salih e quello sudafricano Cyril Ramaphosa.Nella lista anche tre premier in carica,il pakistano Imran Khan,l'egiziano Mostafa Madbouly e il marocchino Saad-Eddine El Othmani e anche il re del Marocco Mohammed VI (PrimaPress)

Se ne è parlato anche su altri giornali

(LaPresse) – “Conclusione del rapporto sullo stato di diritto della Commissione Ue: il rispetto della lobby Lgbtq sembra essere più importante per le istituzioni Ue della tutela delle minoranze nazionali o della lotta all’antisemitismo”. (LaPresse)

Tuttavia, Macron non è l’unico capo di stato o di governo ad essere sulla lista Faremo tutta la luce possibile su queste rivelazioni alla stampa, ha detto una fonte all’Eliseo. (HamelinProg)

Nella Babele dei complotti diventati argomenti prevalenti delle leggende metropolitane correnti non si poteva evitare di dare qualche supporto. Si tratta solo del personaggio più in vista nella mappa dei capi di stato sui quali si ritiene siano stati effettuate azioni spionistiche. (Tiburno.tv)

Il presidente francese Emmanuel Macron, altri due presidenti e tre primi ministri potrebbero essere stati spiati dal programma

Lo scrive il Washington Post, tracciando una lista di “dieci primi ministri, tre presidenti e un re” i cui telefoni cellulari sarebbero stati intercettati. Oltre a Macron, ad essere colpiti sarebbero stati il presidente iracheno Barham Salih e quello sudafricano Cyril Ramaphosa. (Metro)

Spyware NSO, con sede in Israele, spiava il cellulare di Macron. Macron un possibile obiettivo. I cellulari del presidente francese Emmanuel Macron e di 15 membri del governo francese potrebbero essere stati tra i potenziali obiettivi nel 2019 della sorveglianza da parte di spyware realizzati dal gruppo NSO con sede in Israele. (ilFormat)

Il Washington Post ha riferito che 15.000 numeri di telefono erano in Messico e hanno influenzato politici, leader sindacali, giornalisti e critici del governo Questa informazione è stata pubblicata dal “Washington Post” martedì (20). (Giornale Siracusa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr