Europei, un altro paese dà il via libera al pubblico presente negli stadi

Europei, un altro paese dà il via libera al pubblico presente negli stadi
SuperNews SPORT

Speriamo che a giugno la situazione sia migliorata a tal punto che molti più spettatori possano assistere alle partite”.

La Eredivisie ha dato l’ok per poter giocare la 30.a giornata con il pubblico allo stadio: la capienza sarà tra i 2.000 e 7.500 spettatori

La Federazione ha dichiarato ufficialmente di “aspettarsi che il numero massimo della capienza aumenti, monitorando il numero dei contagi nel Paese”. (SuperNews)

Ne parlano anche altri media

Ci è stato inviato un segnale in forte prospettiva sulla ripresa che noi trasferiremo prontamente alla Uefa", ha spiegato. Il presidente federale Gabriele Gravina è stato contattato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, proprio sulla possibilità di aprire gli stadi per il campionato Europeo. (LiberoQuotidiano.it)

L’Olanda si appresta a riaprire parzialmente gli stadi al pubblico e ciò accadrà dal 23 aprile. La capienza sarà ovviamente ridotta e per entrare sarà necessario dimostrare la negatività ad un tampone effettuato entro 24 ore dalla partita. (CIP)

Milano, 9 apr. Sono ossigeno, sono come il pane”. (LaPresse)

Dalle Marche arriva l’app Mitiga per facilitare l’ingresso allo stadio

Il Governo ha dato l'ok alla presenza del pubblico per l'Europeo che inizierà l'11 giugno e "dato incarico al CTS di individuare le migliori soluzioni che consentiranno la presenza di pubblico allo stadio". (GianlucaDiMarzio.com)

A poche ore dalla presentazione del definitivo piano all’Uefa per gli Europei estivi, il governo italiano ha dato l’ok alla partecipazione del pubblico alle partite. Tramite il sito della Federcalcio, il presidente Gravina commenta: “La disponibilità acquisita dal Governo italiano è un ottimo risultato che fa bene al Paese, non solo al calcio. (ForzaRoma.info)

“Eravamo sul mercato già a gennaio, quando non si poteva parlare di riaperture”, raccontano gli inventori di Mitiga a La Repubblica. Dalle Marche intanto arriva una possibile soluzione per garantire la sicurezza e l’ingresso nell’impianto. (CIP)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr