In libertà vigilata gli ex terroristi italiani arrestati in Francia. Bergamin e Ventura si costituiscono, Di Marzio in fuga

In libertà vigilata gli ex terroristi italiani arrestati in Francia. Bergamin e Ventura si costituiscono, Di Marzio in fuga
News Mondo INTERNO

Francia, arrestati 7 ex brigatisti, 3 si sono dati alla fuga.

Chi sono gli uomini individuati e arrestati in Francia. Su richiesta delle autorità italiane, sono stati arrestati in Francia sette ex terroristi che avevano trovato riparo proprio in territorio francese.

“Questi ex brigatisti erano stati accusati e condannati in Italia per atti di terrorismo connessi a fatti di sangue tra gli anni ‘70 e ‘80 […]

Maxi operazione antiterrorismo in Francia, dove la polizia italiana, in collaborazione con le autorità francesi, ha individuato 10 ex brigatisti italiani che si erano trasferiti proprio in Francia: 7 sono stati arrestati, 3 risultano invece in fuga. (News Mondo)

Ne parlano anche altre fonti

I 9 ex terroristi italiani arrestati ieri in Francia rientreranno tutti a casa entro questa sera. I suoi legali francesi fanno sapere che è stato immediatamente rimesso in libertà vigilata, “sotto controllo giudiziario”. (L'HuffPost)

Entro 48 ore sarà esaminata anche la posizione di Luigi Bergamin L'8 aprile per Bergamin sarebbe scattata la prescrizione, ma i termini sono stati interrotti dalla magistrata di sorveglianza milanese Gloria Gambitta su richiesta del pm Adriana Blasco, che ha dichiarato Bergamin "delinquente abituale". (Tiscali Notizie)

I nove terroristi italiani di sinistra fuggiti in Francia durante gli Anni Piombo e arrestati tra ieri e oggi attenderanno tutti in regime di libertà vigilata l’udienza che dovrà esaminare la richiesta di estradizione. (Open)

Terrorismo, scrittore Vuillard: "Francia non può rinnegare propria parola, è da irresponsabili"

Gli avvocati di Raffaele Ventura riferiscono che il loro assistito è stato messo in libertà "sotto controllo giudiziario" Sull’operazione che ha visto la collaborazione tra Italia e Francia Sabbadin ha aggiunto: "Io non ho mai avuto dubbi sulla giustizia italiana". (IL GIORNO)

E’ il commento di Adriano Sabbadin, il figlio del macellaio Lino Sabbadin, ucciso nel 1979 dai Pac,. La vicenda giudiziaria di Bergamin e degli altri italiani è stata seguita direttamente in Francia dalla magistrata di collegamento italiana a Parigi, Roberta Collidà, in stretta cooperazione con i colleghi francesi. (Giornale di Sicilia)

Sono dei fatti, quelli avvenuti durante gli anni di Piombo che ormai fanno parte del passato, della storia. "Dopo oltre 40 anni è giusto voltare pagina e lasciare al passato quello che fa parte della storia (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr