Scuola, docenti in fila per i primi 400 vaccini: “Potremo riabbracciare i nostri alunni”

Scuola, docenti in fila per i primi 400 vaccini: “Potremo riabbracciare i nostri alunni”
La Repubblica INTERNO

Stamattina abbiamo vaccinato 600 anziani, nel pomeriggio 400 tra insegnanti e personale scolastico.

Il successo della campagna vaccinale - aggiunge Verdoliva, che trascorre il pomeriggio alla Mostra d’Oltremare soprintendendo all’organizzazione e spiegando ai docenti ogni dettaglio - si basa sul principio delle tre Q: quali vaccini, quanti vaccini, quando arrivano i vaccini.

Quella di oggi è comunque una giornata importante: è entrata nella campagna vaccinale la terza categoria, dopo i sanitari e gli over 80. (La Repubblica)

Su altre testate

Il datore di lavoro può, invece, acquisire, in base al quadro normativo vigente, i soli giudizi di idoneità alla mansione specifica redatti dal medico competente. Esistono delle norme chiare sulla tutela della privacy che impediscono, con ogni evidenza, l’impossibilità del datore di lavoro di venire a conoscenza dei nominativi di coloro che hanno deciso di vaccinarsi e lo hanno fatto anche utilizzando i canali della loro appartenenza ad una data categoria. (Tecnica della Scuola)

Sono consapevole che non sarà un salvavita ma una protezione in più, che volentieri accolgo soprattutto vista la diffusione delle varianti» Lo farò nell’Asl vicino a casa e ho anche la data del richiamo, il 13 maggio, devo dire tutto molto semplice». (Corriere Roma)

La scuola non è solo insegnamento, apprendimento ma anche vita comune” Il neo ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, è deciso su questo a seguire sull’esame di Maturità la scia di Lucia Azzolina. (Il Riformista)

Video: I docenti del Liceo Nuzzi si vaccinano: "Così iniziamo la ripresa"

Messina segue l'andamento dell'Isola: su 9.489 docenti di ruolo, 4.598 hanno almeno 55 anni. E sempre AstraZeneca è stato scelto per la vaccinazione del personale della scuola con la campagna avviata lunedì. (MessinaToday)

Ma anche la dose del vaccino non viene vista come liberatoria: “E’ un passo avanti – spiega un’altra docente – ma non sono tranquilla “Non sono una fautrice delle vaccinazioni, di solito – spiega la docente – mia figlia l’ho vaccinata tardi, ma questa è una situazione insolita e il vaccino lo facciamo subito”. (Salernonotizie.it)

Ad Andria due i luoghi scelti per la somministrazione dei vaccini Astrazeneca: il centro Dopo di noi nella villa comunale e il liceo classico Carlo Troya. Nei prossimi giorni andrà avanti la campagna per rientrare a scuola in sicurezza (AndriaViva)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr