Agenas, sei regioni con le terapie intensive in crescita: «Subito Green pass per vaccinati»

Open INTERNO

«Potranno fare solo casa lavoro, non potranno andare al ristorante o a teatro», ha detto, «statevene a casa tranquilli a guardare la televisione».

E sulla linea di un Green pass a due velocità si è espresso anche Antonio Tajani di Forza Italia: «Il primo obiettivo è quello di sconfiggere il virus a livello sanitario: ecco perché siamo favorevoli a un Green pass limitato, dedicato a chi si è vaccinato, che potrà entrare nei luoghi di lavoro e di ristoro, nelle palestre, nei cinema e nei teatri. (Open)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Per quanto riguarda i posti letto in area medica l’aumento riguarda Calabria (al 7%), Marche (al 10%), Puglia (al 4%), Piemonte (al 5%), Toscana (all’8%), Umbria (al 7%), Sardegna (al 6%) e Bolzano (al 9%). (Mantovauno.it)

Dati Agenas alla mano, a livello nazionale il tasso di occupazione di terapie intensive e reparti ordinari da parte di pazienti Covid è parti rispettivamente al 6% e 8% (quindi sotto la soglia limite del 10% e 15%). (TIMgate)

Questi valori sono entrambi sotto la soglia limite, rispettivamente al 10% e 15% Sono 8 le Regioni dove cresce l'occupazione dei posti letto in area medica e 6 quelle dove aumentano i pazienti in terapia intensiva. (La Sicilia)

Salgono i ricoveri in terapia intensiva, l’allarme di Agenas per la Sardegna e altre 7 regioni

Regioni come la Campania, la Puglia, la Calabria, l’Umbria, la Sardegna e il Molise, che secondo i dati di Agenas, nemmeno con i posti letto attivabili in caso di emergenza raggiungerebbero quel tetto minimo di 14 ogni 100 mila […] (Il Fatto Quotidiano)

Questi i dati del monitoraggio Agenas che confronta i dati del 22 novembre, con il giorno prima Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, a margine dell'inaugurazione di Eicma a Rho Fiera Milano, rispondendo ad una domanda sul super green pass. (Il Messaggero)

E’ in aumento, secondo le rilevazioni di Agenas, l’indice di occupazione delle terapie intensive in Sardegna, che oggi segna il 6% dei posti letto disponibili occupati. Torna anche l’autocertificazione per dimostrare che chi si sposta dalle 20 alle 5 lo fa solo ed esclusivamente per motivi essenziali e inderogabili (Casteddu Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr