Genio italiano: dalle maschere per lo snorkeling ecco 500 respiratori

Genio italiano: dalle maschere per lo snorkeling ecco 500 respiratori
L'Arena L'Arena (Interno)

Si è arrivata a una maschera C-PAP ospedaliera per terapia subintensiva: l'idea è stata di Cristian Fracassi di Isinnova e per realizzare le valvoce c'è stato il contributo fondamentale di Fab Lab Brescia, che ha riunito stampatori in 3d volontari che hanno realizzato le valvole necessarie a far funzionare la maschera.

Ne parlano anche altre testate

Si tratta di una maschera da snorkeling modificata per farne una maschera respiratoria. Da lì ad applicarle alle maschere da snorkeling è stata solo una questione di intuizione. (IlNapolista)

A suggerire l’idea di trasformare la maschera da snorkeling in ventilatore polmonare, il medico Renato Favero ex primario dell’ospedale di Gardone Valtrompia. Le strutture che intendono avvalersene possono acquistare la maschera Decathlon e poi fare richiesta ad Isinnova per la realizzazione della valvola. (Tecnoandroid)

Ma l’emergenza è adesso e con il classico spirito di pragmatismo brianzolo Barbara Ferrari e Alberto Canali hanno cercato di trovare una soluzione alternativa. Como, 25 marzo 2020 - Parte da Monza e Como la corsa contro il tempo per stampare in 3D le valvole da applicare alle maschere da sub della Decathlon trasformate in respiratori. (IL GIORNO)

Le maschere da snorkeling della Decathlon modificate per essere collegate a respiratori funzionano. Questa mattina l’aggiornamento: “Le maschere questa notte hanno funzionato, per cui andiamo avanti. (Il Notiziario)

E come lui tanti altri makers. Ne è nato così un brevetto tutto italiano che trasforma la maschera da snorkeling «Easybreath» commercializzata da Decathlon in una maschera per respiratori ospedalieri. (QC QuotidianoCanavese)

L’appello a chi possiede stampanti 3D: “Date una mano alla Protezione civile” | Ansa - CorriereTv. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.