Canone Rai in bolletta da abolire, ma si fa finta di niente

The Wam.net ECONOMIA

Canone Rai in bolletta, va cambiato. Sebbene il governo faccia finta di niente, qualcosa dovrà essere fatta.

2 ' di lettura. Canone Rai – Il governo Draghi si è impegnato con l’Unione Europea per provvedere alla rimozione di quote in bolletta che non riguardino l’energia.

Canone Rai in bolletta da abolire, ma si fa finta di niente. Potrebbero interessarti anche:

Questa scelta è stata presa dal Governo Renzi, nel 2015, e ha messo fine all’evasione dell’imposta, che pagavano in pochi. (The Wam.net)

Su altri giornali

Canone RAI: come chiedere l’esenzione. Come detto, vi sono casi particolari nei quali il contribuente può presentare una dichiarazione sostitutiva utile a ottenere l’esenzione dal pagamento del canone RAI. (Notizieora.it)

Sembra, però ancora presto per dare notizie ufficiali: il Canone continuerà ad essere riscosso attraverso la bolletta, almeno fino al 2022. Ha fatto rumore negli ultimi giorni la notizia del Canone Rai fuori dalla bolletta dell’elettricità, rilanciata da numerosi media nazionali. (Il Capoluogo)

Il bonus dipende dal canone RAI. Dunque, uno dei requisiti, per il bonus TV di 100 euro è quello di essere in regola con l’abbonamento RAI Uno dei requisiti fondamentali per godere del bonus TV di 100 euro è quello di essere in regola con il pagamento del Canone RAI. (InvestireOggi.it)

I giorni scorsi alcuni ambienti della maggioranza del Governo Draghi pensavano di eliminare la suddetta tassa, ma questa scelta non trova conferme ufficiali nell’esecutivo e parrebbe che non ci sia un intervento ad hoc nei prossimi disegni di legge. (iLMeteo.it)

L’Unione Europea si è espressa contrariamente al canone Rai nella bolletta. Ma per ora sembra che rimarrà invariato. Il Canone Rai è un’imposta che ogni cittadino in possesso di un apparecchio televisivo è obbligato a corrispondere. (Consumatore.com)

Tuttora è in vigore la norma introdotta nella Legge di stabilità del 2015 che prevede una tassa di 90 euro all'anno. Su richiesta dell'Ue il governo vuole rimuovere “il requisito per i fornitori di riscuotere oneri non collegati al settore energetico”. (Tiscali Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr