Morte Libero De Rienzo: in casa una bustina di crack o eroina

Morte Libero De Rienzo: in casa una bustina di crack o eroina
Fanpage.it CULTURA E SPETTACOLO

Per questo sono stati messi sotto sequestro anche il cellulare il telefonino di Libero De Rienzo, per stabilire e ricostruire i movimenti delle ultime ore e degli ultimi giorni di vita.

Morte Libero De Rienzo: in casa una bustina di crack o eroina L’attore Libero De Rienzo è morto a 44 anni all’interno del suo appartamento, stroncato da un infarto.

A cura di Redazione Roma. È una sostanza stupefacente quella contenuta in una bustina rinvenuta all'interno dell'abitazione di Libero De Rienzo. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri media

Si ipotizza che il pusher che gli avrebbe fornito la droga sarebbe fuggito per lo spavento dopo il malore dell’attore. Nuove rivelazioni sulla morte di Libero De Rienzo. (CheNews.it)

Domani l'esame autoptico al Gemelli con un consulente nominato dalla Procura di Roma che ha aperto un fascicolo sul decesso dell'attore Martedì l'autopsia di Luca Monaco e Andrea Ossino. Libero De Rienzo (foto Riccardo Siano) (siano). (Repubblica Roma)

Nell'appartamento di De Rienzo era stata rinvenuta "polvere bianca", poi sottoposta all'esame dei Ris insieme ad altri medicinali: tra le piste anche la possibile assunzione di stupefacenti prima della morte. (IL GIORNO)

De Rienzo, domani autopsia per chiarire causa morte

19 luglio 2021 a. a. a. Arriva l'ufficialità: quella polvere bianca trovata nell'abitazione dove è stato trovato morto Libero De Rienzo era eroina. Apparentemente - come ricorda Il Corriere della Sera - De Rienzo era stato stroncato da un malore, ma il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia e il suo sostituto Francesco Minisci hanno voluto vederci chiaro. (Liberoquotidiano.it)

Indagini morte Libero De Rienzo: oggi le analisi sulle tracce di polvere bianca e l’autopsia Oggi sarà disposto l’incarico per eseguire l’autopsia sul corpo di Libero De Rienzo, l’attore di 44 anni trovato senza vita in casa stroncato da un infarto. (Fanpage.it)

I magistrati di piazzale Clodio hanno affidato questa mattina l’incarico ai medici legali del Policlinico Gemelli. Nel fascicolo aperto a piazzale Clodio, e coordinato dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia e dal sostituto Francesco Minisci, si procede per l’ipotesi di morte come conseguenza di altro reato (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr