De Blasio: «A New York sarà una grande estate». E mostra il telo da mare per mantenere le distanze

De Blasio: «A New York sarà una grande estate». E mostra il telo da mare per mantenere le distanze
Il Messaggero ESTERI

«A New York sarà una grande estate, preparate l'asciugamano e la crema solare perché le nostre piscine e spiagge torneranno ad essere aperte».

NYC Mayor Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

Lo ha detto il sindaco di New York Bill de Blasio in conferenza stampa, poi ha mostrato il telo da mare con le indicazioni per mantenere le distanze anche in spiaggia.

(Il Messaggero)

La notizia riportata su altre testate

L'annuncio del sindaco Bill De Blasio - LaPresse/AP /CorriereTv. (LaPresse) I newyorchesi potranno trascorrere l'estate tra spiagge e piscine. (Corriere TV)

I milionari della città di New York si troveranno infatti a pagare una aliquota fra il 13,5% e il 14,8%, la più alta d'America. L'accordo raggiunto prevede un aumento temporaneo delle tasse sui redditi per chi guadagna oltre 1,1 milioni al 9,65% dall'8,2% vengono inoltre create due nuove aliquote; chi guadagna più di 5 milioni l'anno avrà un tassa sul reddito al 10,3%, chi ne guadagna più di 25 milioni del 10,9% (Gazzetta di Parma)

New York è pronta ad alzare le tasse dei milionari. SFOGLIANDO IL NEW YORK TIMES DEL 06/04/2021 (TITOLO+COMMENTO). PRIMA PAGINA. – I democratici spingono per tasse più alte sulle compagnie globali. (Moondo)

Usa: New York verso aumento tasse, si teme fuga milionari ⋆ CorriereQuotidiano.it - Il giornale delle Buone Notizie

Per sbloccare questo potenziale i paesi avranno bisogno di spendere in modo efficiente e di aver sufficienti entrate fiscali Sotto la mira del Fisco americano non solo le multinazionali ed i colossi tecnologici per coprire le spese legate al Covid ma anche i milionari di New York (The Italian Times)

Verso le elezioni. Intravedere al momento un ritorno alla normalità a New York, o quantomeno a un nuovo normale tutto da definire, non è facile anche per motivi politici. New York infatti non è più la capitale mondiale dei miliardari: nell'ultimo anno - secondo Forbes - è stata superata da Pechino, che conta 100 super ricchi grazie ai 33 miliardari 'guadagnati' nel 2020. (laRegione)

I legislatori dello stato di New York hanno raggiunto un accordo preliminare per aumentare le tasse sui milionari e dare il via libera alle scommesse online. Molti, anche fra i democratici, temono che l’inasprimento della pressione fiscale rischia inneschi una fuga dei ricchi fuori dallo stato. (Corriere Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr