Decreto Ristori 5, allo studio Bonus da 1000 euro anche per chi non ha partita Iva

Decreto Ristori 5, allo studio Bonus da 1000 euro anche per chi non ha partita Iva
Giornale di Sicilia ECONOMIA

In particolare, è in definizione un Decreto Ristori 5 che prevede, come novità, la possibilità di estendere il Bonus 1000 euro a una platea maggiore e tra questi anche a chi non possiede una partita Iva.

In questo modo verrebbero raggiunti lavoratori che finora erano stati esclusi da tutti i bonus e i ristori erogati in questo anno di pandemia.

Un "cascina" ci sono 32 miliardi provenienti dallo scostamento di bilancio già varato dal governo Conte e votato in Parlamento. (Giornale di Sicilia)

La notizia riportata su altre testate

In arrivo la rivoluzione del prelievo fiscale mensile per autonomi, partite IVA e professionisti. Le caratteristiche descritte, in concomitanza con la riforma degli scaglioni, potranno essere i cardini di una vera rivoluzione per autonomi, partite IVA e professionisti (Proiezioni di Borsa)

Il decreto ristori 5 continuerà il suo cammino sotto il Governo Draghi. Ovviamente nei prossimi giorni vi aggiorneremo con le ultime novità sul decreto ristori 5 e sul bonus da 1000 euro con le notizie ufficiali che arriveranno dalla Camera (Pensioni Per Tutti)

È il caso di moltissimi lavoratori autonomi e professionisti, ma anche di chi si trova senza partita IVA e senza un contratto indeterminato. La misura si apre in favore anche degli autonomi senza partita IVA e dei lavoratori stagionali. (Notizieora.it)

Bonus di 1.000 euro erogato a tappeto anche senza partita IVA

Come riporta il quotidiano economico Italia Oggi, l’idea è quella di superare acconti, saldi e ritenuta del 20% per autonomi e partite Iva. Una vera rivoluzione fiscale quella indicata dal presidente e dal vicepresidente della commissione Finanze alla Camera dei Deputati Luigi Marattin e Alberto Gusmeroli. (ilGiornale.it)

Con una novità: erogare il sussidio anche a chi non possiede una partita IVA. Bonus 1000 euro senza partita Iva: la novità. Le conseguenze di limitazioni e chiusure a contrasto dell’epidemia in Italia si fanno sempre più gravose, per questo si rendono necessari interventi ancora più consistenti da parte dello Stato a sostegno degli italiani in difficoltà economica. (QuiFinanza)

Per accedere al bonus di 1.000 euro con la partita IVA, questa deve essere attiva da almeno tre anni, con un reddito inferiore ai 50mila euro. Bonus di 1.000 euro erogato a tappeto anche senza partita IVA. (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr