Bonus 1000 euro: adesso puoi riceverlo anche senza possedere la partita Iva

Bonus 1000 euro: adesso puoi riceverlo anche senza possedere la partita Iva
ContoCorrenteOnline.it ECONOMIA

Per coloro che sono iscritti alla Gestione Separata dell’Inps è richiesto almeno un mese di contribuzione versata nel corso del 2020

Uno dei capisaldi rimane il bonus 1000 euro per partite Iva, che potrebbe estendersi anche ad altre categorie.

Il nuovo governo Draghi sembra intenzionato ad estendere il bonus 1000 euro anche a coloro che non hanno la partita Iva. Il nuovo governo Draghi ha l’arduo compito di trascinare l’Italia fuori dalla crisi generata dal covid-19. (ContoCorrenteOnline.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Come inizialmente sembrava stabilito, il bonus di 1000 euro previsto dal Decreto Ristori sarà a a beneficio delle partite Iva. Il Decreto Ristori è attesissimo dai cittadini che si sono ritrovati investiti dalla crisi economica causata dall’epidemia: 1000 euro anche a chi non ha partita Iva? (Altranotizia)

Il governo Draghi è al lavoro per definire le misure definitive del decreto Ristori 5 che dovrebbe essere approvato entro la fine di febbraio. E’ possibile, infatti, che vengano previsti requisiti meno stringenti rispetto al passato per accedere al bonus 1000 euro 2021, tra cui quello che riguarda il possesso di una partita Iva. (The Italian Times)

In arrivo la rivoluzione del prelievo fiscale mensile per autonomi partite IVA e professionisti. In arrivo la rivoluzione del prelievo fiscale mensile per autonomi, partite IVA e professionisti. (Proiezioni di Borsa)

Decreto Ristori 5, bonus 1.000 euro anche a chi non ha partita Iva

Decreto Ristori 5: tra le novità in arrivo c’è anche la possibile estensione del bonus da 1.000 euro anche a coloro che non hanno Partita IVA aperta. Secondo indiscrezioni, il bonus 1.000 euro potrebbe essere riservato anche ai lavoratori autonomi senza Partita IVA, purché questi non siano iscritti alle forme previdenziali obbligatorie ma solamente alla Gestione Separata (Money.it)

Per i precari, gli stagionali, i professionisti e gli autonomi senza partita Iva sarà però richiesto di poter dimostrare un contratto di lavoro attivato tra il 1° gennaio e il 29 ottobre 2020 Bonus 1000 euro senza partita Iva: la novità. (QuiFinanza)

Ai lavoratori precari, stagioni, professionisti e autonomi in assenza di partita Iva potrebbe essere chiesta l’esibizione di un contratto di lavoro attivato tra il 1° gennaio 2020 e il 29 ottobre 2020. (Salernonotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr