L'addio a Sassoli: "Uomo di parte e uomo di tutti"

L'addio a Sassoli: Uomo di parte e uomo di tutti
AGI - Agenzia Giornalistica Italia INTERNO

Davide era un uomo di parte e anche un uomo di tutti perché la sua parte era quella della persona.

a bandiera dell'Ue ad avvolgere il feretro, gli applausi in basilica e la folla davanti al maxischermo all'esterno.

Poi il ricordo 'intimo' in Chiesa di moglie e figli con l'amico cardinale, conosciuto sui banchi di scuola, che durante la messa lo ricorda come il "compagno di classe desiderato da tutti" e come "uomo di parte ma anche uomo di tutti". (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Se ne è parlato anche su altri media

Possibile, viene da dirsi, che David Sassoli fosse il solo campione, padre di famiglia, anchor, leader, cristiano, scout, perbene di una dimensione dove il potere profuma di acqua, sapone e lavanda? Il generale cordoglio che ha accolto la scomparsa del presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, ex vicedirettore e conduttore del Tg 1, ha colto di sorpresa l’opinione pubblica italiana. (L'HuffPost)

Ma anche i vice sindaci di Civita Castellana, Andrea Sebastiani, e di Villa San Giovanni in Tuscia, Paolo Valeri. Quello di una famiglia che si riunisce per l’ultimo saluto a David Sassoli, nel luogo scelto da lui stesso per la propria sepoltura: Sutri. (ilmessaggero.it)

È così popolare che ne parlano il New York Times e il Washington Post. È così popolare, Wordle, che c’è chi prova a farci i soldi con un’app non autorizzata. (Rivista Studio)

Ricordare David Sassoli senza la solita vanità personale

Ma pure la gente comune che ieri a Roma si è accalcata davanti all'ingresso della basilica di Santa Maria degli Angeli. Non con qualche legittima e sentita parola di vicinanza, ma con la sua foto davanti al feretro. (ilGiornale.it)

“Dedicheremo una strada della città a David Sassoli”. Sutri - L'annuncio del vicesindaco Luigi Di Mauro - La tumulazione del presidente del Parlamento europeo nel comune della Tuscia - VIDEO - CRONACA (Tuscia Web)

Tutti a esaltare la sua popolarità, portata con semplicità, ironia e discrezione, e poi servirsi di lui per accrescere la propria popolarità, con la frase a effetto, con le «belle parole». Anche di fronte alla tragedia, c’è sempre spazio per la vanità e la miseria (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr