Chieti scalo: arresto per spaccio, in casa un supermarket sempre aperto - Rete8

Chieti scalo: arresto per spaccio, in casa un supermarket sempre aperto - Rete8
Rete8 INTERNO

Deve espiare la pena definitiva ad 1 anno di reclusione, ai domiciliari, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Arrestato un 66enne, di Chieti, in esecuzione dell’Ordinanza emessa dal Tribunale di Sorveglianza dell’Aquila.

Nella stessa circostanza, era stato arrestato, nella flagranza del reato, anche il figlio trentenne dell’uomo che lo coadiuvava nell’attività illecita

L’uomo aveva allestito una vera e propria centrale di spaccio all’interno della propria abitazione a Chieti Scalo con un continuo movimento di tossicodipendenti. (Rete8)

Su altre testate

Ad ognuno saranno comunicati orario e luogo dove presentarsi, secondo un calendario predisposto per rendere le operazioni snelle e senza rischio di assembramenti. Questa prima giornata è stata promossa dall’assessore alla Salute in collaborazione con il referente regionale per le vaccinazioni Covid, Maurizio Brucchi (ChietiToday)

Il carcere di Madonna del Freddo a Chieti è il secondo in Italia per numero di contagi dopo Bollate (66 positivi) e prima di Rebibbia. Stabile al momento, ma comunque seria, la situazione nel carcere di Chieti dove sono 51 i detenuti positivi. (ChietiToday)

Il Chietino nelle ultime settimane è interessato da una rapida diffusione della variante inglese, responsabile di più della metà dei contagi Il decesso risale ad alcuni giorni fa, ma la notizia è emersa solo oggi, quando è stata accertata la positività alla variante. (La Sentinella del Canavese)

Covid, la Procura di Pescara indaga su boom contagi

Si ipotizza omissione d’atti d’ufficio. Acquisiti i verbali delle riunioni delle unità di di crisi, gli atti relativi all’emergenza e i dati sui contagi (MarsicaWeb)

Da domenica prossima, il quadro completo delle Regioni non prevede nessuna fascia rossa, ma Umbria e Provincia di Bolzano hanno gia’ predisposto zone rosse a livello regionale. Questo probabilmente e’ in parte dovuto alle nuove varianti, che hanno una maggiore trasmissibilita’” – AGI – (ekuonews.it)

Il reato ipotizzato, come riporta anche il quotidiano 'il Centro', è omissione di atti d'ufficio (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr