Ucraina: leader Donetsk, tra combattenti arresi ad Azovstal anche stranieri

LaPresse INTERNO

(LaPresse) – Il leader dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, ha riferito che, secondo prime informazioni, tra i combattenti che si sono arresi nell’acciaieria Azovstal a Mariupol, ci sarebbero anche cittadini stranieri.

Lo riporta l’agenzia russa Tass

Roma, 21 mag.

(LaPresse)

Su altre testate

(askanews) – Il Ministero della Difesa russo ha diffuso un video che mostrerebbe la resa degli ultimi soldati ucraini nell’acciaieria Azovstal di Mariupol. Russia: Azovstal caduta, ecco la resa degli ultimi soldati. (Agenzia askanews)

Sarà sanguinosa, in battaglia, ma la fine sarà decisamente nella diplomazia”, ha detto ancora Zelensky. 87esimo giorno di guerra in Ucraina. 87esimo giorno di guerra in Ucraina. IN AGGIORNAMENTO. 10h27 Zelensky: “Guerra finirà solo con diplomazia”. (LaPresse)

I comandanti del reggimento Azov e delle altre truppe asserragliate nei cunicoli hanno cercato di restare fino all'ultimo momento possibile. L'acciaieria Azovstal di Mariupol, in Ucraina, ora è totalmente sotto il controllo delle forze armate russe. (Today.it)

I soldati si sono consegnati. (Unioneonline/s.s.) (L'Unione Sarda.it)

C'è un video pubblicato dal ministero della Difesa russo che mostra gli ultimi combattenti ucraini mentre lasciano il bastione. Gli esperti militari americani rilevano inoltre che i soldati russi avrebbero "riguadagnato alcune posizioni prese dalla controffensiva ucraina a nord della città di Kharkiv" (QUOTIDIANO NAZIONALE)

La vice ministro ha indicato che diverse squadre straniere sono già arrivate in Ucraina e inizieranno a lavorare la prossima settimana. Lo ha detto il consigliere del ministro degli interni ucraino Anton Gerashchenko alla tv ucraina, secondo quanto riporta l’agenzia Unian. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr