Aiuti alle partite Iva: ecco come è andato il bando su Viadana

OglioPoNews ECONOMIA

“Come potete immaginare il lavoro svolto dagli uffici che ringraziamo è consistente – spiega il sindaco – ma è volontà dell’amministrazione comunale di riproporre nei prossimi mesi un nuovo contributo per le partite Iva”

In totale sono pervenute – come spiega il sindaco Nicola Cavatorta – 368 domande, per un importo totale pari ad 166.800 euro.

– Il comune di Viadana è intervenuto a favore delle partite Iva presenti sul territorio e danneggiate dalle chiusure legate al Covid, con una serie di contributi legati a bandi pubblicati ad agosto e settembre 2020. (OglioPoNews)

La notizia riportata su altre testate

La dotazione per le modifiche parlamentari è di circa 550 milioni di euro (LaPresse) – Sono circa 3100 gli emendamenti al decreto sostegno presentati dai gruppi parlamentari nelle commissioni Bilancio e Finanze del Senato che stanno esaminando il provvedimento. (LaPresse)

Non dobbiamo cedere al pessimismo, stiamo lavorando per correre ancora più veloce per i vaccini”. Roma, 13 apr. (LaPresse)

(LaPresse) – Dovrebbe tenersi domani in mattinata la riunione del Consiglio dei ministri per la richiesta di autorizzazione di un nuovo scostamento di bilancio di circa 40 miliardi, mentre l’approvazione del Documento di economia e finanza dovrebbe essere rinviata a giovedì. (LaPresse)

Il decreto Sostegni bis dovrebbe superare i 32 miliardi di deficit del primo Sostegni arrivando così a circa 35-40 miliardi. Decreto Sostegni Bis e rinvio pagamenti fiscali:. Qualora le risorse lo permetteranno, ci sarà una selezione analoga a quella del blocco sfratti, anche per i pagamenti fiscali (The Italian Times)

Tra i primi aiuti che le partite IVA attendono con ansia (soprattutto quelle che non sono rientrate nel primo giro) sono i nuovi contributi a fondo perduto. Partite IVA, rinvio delle tasse e aiuti per l’affitto nel decreto Sostegni bis. (Money.it)

Il 22 aprile arriva in Aula il DEF (Documento di Economia e Finanza) con lo scostamento di bilancio necessario a finanziare il Decreto Sostegni bis di Aprile. Il Decreto Sostegni bis sarà però leggermente diverso dalla norma originaria, nel senso che i ristori alle Partite IVA seguiranno un criterio evoluto rispetto a quello appena utilizzato. (PMI.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr