Covid: altri 59 casi domestici in Cina, test massa in Fujian

Covid: altri 59 casi domestici in Cina, test massa in Fujian
Corriere di Como ESTERI

Secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria provinciale, sono saliti a 102 i casi accertati dal 10 settembre, giorno dei primi due contagi accertati in una scuola.

Ma la maggior parte dei bambini non è vaccinata, suscitando il timore che l’ultimo focolaio del Fujian possa colpire la fascia più vulnerabile del Paese.

A Xiamen sono state avviati i test all’acido nucleico di massa, mentre le tratte a lunga percorrenza degli autobus sono stati sospesi. (Corriere di Como)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L'ultimo focolaio in Cina, lo ricordiamo, ha colpito la provincia di Jiangsu, ed è durato circa un mese I residenti sono ora stati invitati «a non lasciare la città» se non per «motivi essenziali», con alcune entrate e uscite autostradali che sono state chiuse. (Ticinonline)

Un focolaio di variante Delta del Coronavirus ha spinto le autorità cinesi a decidere per un lockdown nelle città di Putian e Xiamen, nella provincia di Fujian, nella parte sudorientale del paese. Un ulteriore esame effettuato venerdì scorso ha però avuto esito positivo (Adnkronos)

A Hong Kong, Macao e Taiwan sono stati registrati in totale 28.302 casi confermati Ci sono inoltre stati 59 casi locali (tutti nel Fujian, 32 a Xiamen, 24 a Putian, 3 a Quanzhou), inclusi 12 casi di infezione asintomatica convertiti in casi confermati (tutti nel Fujian). (Radio Cina Internazionale)

Nella provincia del Fujian in Cina i contagi da covid sono più che raddoppiati

Il caso della Nuova Zelanda ancora in lockdown. Il dilemma riguarda anche altri Paesi che, al pari di Pechino, hanno contenuto al minimo i contagi a forza di lockdown e sfiancanti quarantene imposte ai viaggiatori. (Today.it)

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. (Borsa Italiana)

Erano tutti nel Fujian, una provincia confinante con lo Zhejiang a nord e il Guangdong a sud. In soli quattro giorni, sono state segnalate un totale di 102 contagi in tre città del Fujian, tra cui Xiamen, snodo turistico e dei trasporti con una popolazione di 5 milioni di abitanti. (editoriale italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr