Energia, Lega contro i produttori. E Giorgetti chiede nuovo deficit

Energia, Lega contro i produttori. E Giorgetti chiede nuovo deficit
La Repubblica ECONOMIA

Il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti (Lega) annuncia per la prossima settimana l’apertura di un tavolo con «i settori delle imprese impattate (dal caro energia, ndr) per cercare di dare sollievo rapidamente», e assicura che è «opinione condivisa all’interno del governo che gli extra profitti» delle imprese che hanno tratto vantaggio dall’impennata dei prezzi debbano «contribuire alla fiscalità generale per permettere di intervenire nei confronti delle categorie più svantaggiate»

costamento di bilancio di almeno 30 miliardi e contributo di solidarietà per tagliare le bollette. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

Milano, 14 gen. (LaPresse) -. (LaPresse)

Laura Castelli, vice ministro MEF parla di un contributo di solidarietà da parte delle società del settore. Salvini attacca, Enel si difende. Il segretario della Lega Matteo Salvini ha puntato il dito contro Enel. (Finanzaonline.com)

Oggi chi distribuisce energia guadagna molto di più, perché la sua percentuale di guadagno è legata al costo totale e se il costo della materia prima sale sale anche il profitto. La linea è quella già tracciata da Draghi: quelle aziende che hanno ottenuto grandi profitti dall'aumento del prezzo dell’energia hanno il dovere di ridistribuirli per il bene della società. (DDay.it)

Una tassa sui big dell’energia per contrastare il caro bollette. Il Ministero ci pensa

Lo dice il leader della Lega, Matteo Salvini (LaPresse)

Giorgetti ha parlato a una conferenza stampa a Montecitorio, insieme al suo segretario di partito, Matteo Salvini. Poi, "un contributo di solidarietà da parte degli operatori che hanno ottenuto importanti profitti - senza aumento di costi - dai rincari di questi mesi". (ilmessaggero.it)

Avanza nell’esecutivo l’idea di tassare gli extra-profitti delle società energetiche per calmierare il caro-bollette. Sì del Movimento CinqueStelle. L’idea di tassare i profitti delle società energetiche piace anche ai Cinquestelle, che l’hanno inserita in un pacchetto di 4 proposte contro il caro-bollette. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr