Confermato l'ergastolo per Ratko Mladic, il boia di Srebrenica

Confermato l'ergastolo per Ratko Mladic, il boia di Srebrenica
Adnkronos INTERNO

Malgrado questo Mladic riuscì a restare libero per altri dieci anni, più di Radovan Karadzic, l'ex leader politico dei serbi di Bosnia, arrestato nel luglio 2008.

Mladic fuggì subito dopo la fine della guerra in Bosnia, nel 1995, ormai raggiunto da un atto di incriminazione per crimini di guerra.

Nato a Kalinovik, nel sud della Bosnia Erzegovina, nel 1943, Mladic perse a due anni il padre che morì combattendo contro gli Ustascia croati. (Adnkronos)

Su altre testate

Secondo me con questa sentenza il generale Mladic è stato catapultato direttamente nella leggenda”. Per questo, ha detto oggi la giovane sindaca 26enne di Sarajevo Benjamina Karic, va sottolineata “l’importanza delle sentenze dei tribunali internazionali e dei fatti da loro accertati in modo incontestabile” (Ticinonews.ch)

Mladic alla Corte dell'Aja. COMMENTA E CONDIVIDI. . . All'udienza d'appello all'Aja lo scorso agosto, i pubblici ministeri avevano sollecitato la sua condanna per un'ulteriore accusa di genocidio riguardante cinque comuni della Bosnia-Erzegovina nel 1992. (Avvenire)

Mladic è stato condannato all'ergastolo dal Tribunale Penale Internazionale per l'ex Jugoslavia il 22 novembre 2017 per genocidio, crimini contro l'umanità e crimini di guerra. L’ex comandante serbo-bosniaco Ratko Mladic, ha visto confermare in appello la condanna all’ergastolo comminatagli dal Tribunale Penale Internazionale per l'ex Jugoslavia dell'Aia. (L'AntiDiplomatico)

Ergastolo per Ratko Mladic, il boia di Srebrenica

IL BOIA DI SREBRENICA Ratko Mladic, l'allarme del suo avvocato: «È in. MONDO Mladic condannato all'ergastolo: «A Srebrenica fu. Germania, Berlino ammette: «In Namibia fu genocidio». È stato infatti respinto anche il ricorso della procura contro l'assoluzione in primo grado di Mladic dalle accuse di genocidio anche in altre sei località bosniache. (ilmessaggero.it)

In 25 anni per la guerra in Bosnia sono state condannate 90 persone, tra cui l’ex leader politico dei serbi bosniaci Radovan Karadzic. Per Alice Wairimu Nderitu, consigliere speciale del segretario generale delle Nazioni Unite sulla prevenzione del genocidio, il verdetto ha inviato un messaggio importante ai Balcani occidentali, dove la “negazione del genocidio” è in aumento. (Frontiera)

Confermate dunque le accuse di genocidio, crimini di guerra e contro l'umanità a carico. Ratko Mladic, il boia di Srebrenica, è stato condannato all'ergastolo, pena definitiva, dal Tribunale dell'Aja. (Il Friuli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr