Per Crisanti in Italia c'è “un numero ridicolo di contagi”, il vero dato è un altro

Per Crisanti in Italia c'è “un numero ridicolo di contagi”, il vero dato è un altro
GeosNews INTERNO

Leggi la notizia integrale su: il Blog di Sicilia. Il post dal titolo: «Per Crisanti in Italia c’è “un numero ridicolo di contagi”, il vero dato è un altro» è apparso sul quotidiano onlinedove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie dell'area geografica relativa a Sicilia

L'articolo Per Crisanti in Italia c’è “un numero ridicolo di contagi”, il vero dato è un altro sembra essere il primo su BlogSicilia - Ultime notizie dalla Sicilia. (GeosNews)

Ne parlano anche altre testate

Invece se i tamponi vengono usati ad esempio per la sorveglianza nelle classi, il risultato è completamente diverso” Quindi avendo tra i 30 e 40 decessi avremmo tra i 15mila e i 20 mila contagiati in Italia”. (Salernonotizie.it)

Lo ha detto Andrea Crisanti, direttore Dipartimento di Microbiologia Molecolare Università di Padova, a 24Mattino su Radio 24 il greenpass per avere un impatto sulla trasmissione dovrebbe essere limitato a quello che hanno fatto la seconda dose entro sei mesi e a chi ha fatto il tampone dopo le 24 ore. (IN DIES)

Il rischio è che “La gente pensa ‘abbiamo 1000 casi, è finito tutto’, invece non è finito tutto. Invece se i tamponi vengono usati, ad esempio per la sorveglianza nelle classi, il risultato è completamente diverso” (Italia Sera)

Covid, Crisanti gufa: “I contagi? Qualcosa non torna”

Invece se i tamponi vengono usati, ad esempio per la sorveglianza nelle classi, il risultato è completamente diverso. il greenpass per avere un impatto sulla trasmissione dovrebbe essere limitato a quello che hanno fatto la seconda dose entro sei mesi e a chi ha fatto il tampone dopo le 24 ore. (politicamentecorretto.com)

Ieri in Italia sono stati contati 1.516 contagi e 34 morti. Ma il rapporto contagi/decessi non convince il prof. Crisanti. (L'Adige di Verona)

Invece se i tamponi vengono usati, ad esempio per la sorveglianza nelle classi, il risultato è completamente diverso”. È questa la tesi sostenuta da Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di Microbiologia Molecolare Università di Padova, a 24 Mattino su Radio 24. (Nicola Porro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr