Addio a Ronnie Spector, icona Anni ’60 e voce delle Ronettes

Addio a Ronnie Spector, icona Anni ’60 e voce delle Ronettes
DireDonna CULTURA E SPETTACOLO

– Ha vissuto la sua vita con il luccichio negli occhi, una attitudine coraggiosa, uno spettacolare senso dello humor e sempre con il sorriso sulle labbra”

Dal 2007, l’artista era entrata anche nella Rock and Roll Hall of Fame.

“L’originale cattiva ragazza del rock and roll”, come veniva chiamata Ronnie Spector, aveva conquistato non soltanto per la voce unica e potente ma anche per il suo look esotico e sensuale e le acconciature eccessive, diventate poi iconiche nel giro di pochissimo tempo. (DireDonna)

Ne parlano anche altre fonti

Inoltre Phil Spector riuscì a proibirle di esibirsi cantando i suoi vecchi successi prodotti da lui. Phil Spector era già morto, in carcere, un paio di anni fa, dove si trovava condannato a 19 anni di detenzione per l’omicidio di una attrice. (Il Sussidiario.net)

La morte di Phil Spector e le parole di Ronnie. Nel 2021, dopo la morte di Phil Spector, rinchiuso in carcere per omicidio, Ronnie aveva commentato la scomparsa dell’ex marito su Instagram Ronnie Spector: il successo e l’amore. (DiLei)

Una storia d’amore tormentata, segnata da dolori e da eccessi: è quella di Ronnie e Phil Spector. Ronnie Spector: il successo e l’amore. Classe 1943, Ronnie Spector, scomparsa dopo una battaglia contro il cancro, si chiamava in realtà Veronica Yvette Bennett. (GameGurus)

Morta Ronnie Spector, leader del gruppo The Ronettes

Il romantico rapporto con Phil Spector era cominciato nel ’63, prima come relazione clandestina, poi ufficialmente, con il matrimonio nel ’68. Ma nella vita di Ronnie ci sono state anche profonde ferite, come il tumultuoso matrimonio con il produttore della band, Phil Spector, poi arrestato per omicidio, morto il 16 gennaio di un anno fa. (La Voce di New York)

Era stata sposata con Phil Spector, poi accusato di violenze. E’ morta Ronnie Spector, leder delle Ronettes, il celebre gruppo al femminile arrivato alla fama negli anni Sessanta grazie a successi come «Be My Baby», «Baby I Love You» e «Walking in the Rain». (GameGurus)

“Il nostro amato angelo terreno, Ronnie, ha lasciato pacificamente questo mondo oggi dopo una breve battaglia col cancro”, ha reso noto la famiglia. La cantante, un’icona degli anni ‘60, aveva formato il gruppo tutto femminile nel 1957 con la sorella maggiore Estelle Bennett e la cugina Nedra Talley. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr