Salvatore Astuto ucciso in un circolo, sparati 20 colpi di pistola

Salvatore Astuto ucciso in un circolo, sparati 20 colpi di pistola
ROMA on line INTERNO

Per cui è difficile ipotizzare un solo movente, anche se almeno per il momento la pista più battuta sembrerebbe portare ai “mazzarelliani”.

Sono state acquisite alcune testimonianze e le immagi ni delle telecamere dell’intera zona alla ricerca di qualunque indizio utile.

Sono state acquisite alcune testimonianze e le immagi- ni delle telecamere dell’intera zona alla ricerca di qualunque indi- zio utile

Salvatore Astuto, 57enne, era l’ex suocero di Alberto Mazzarella figlio di Gennaro “’o schizzo”, ma non sarebbe questa la chiave del delitto. (ROMA on line)

Ne parlano anche altri media

È lui che stanno cercando: l'uomo li vede e cerca di rifugiarsi nel terraneo in cui una decina di persone stanno giocando a carte. Alle 15,45 di un sabato di fine estate il circoletto ricreativo di vico Fico al Mercato si trasforma in una camera degli orrori: i sicari scendono dalle moto e si dirigono verso Salvatore Astuto, 57enne pregiudicato della zona. (ilmattino.it)

Sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia Stella che stanno analizzando i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza installate in zona, oltre a raccogliere le testimonianze dei presenti. (NapoliToday)

L'agguato è avvenuto in zona Mercato all'interno di un circoletto: ben 20 i colpi d'arma da fuoco Cronaca 12 Settembre 2021 11:40 Di redazione 1'. I killer sono giunti in vico Fico al Mercato. Chi è Salvatore Astuto e perché è stato ucciso. (Voce di Napoli)

Omicidio nel circolo a Napoli, spunta la pista interna: punito per uno sgarro

Salvatore Astuto è morto, in corso le indagini per ricostruire i motivi di questa esecuzione. Nella zona è egemone il clan Mazzarella ai quali si contrappongono i Rinaldi. Salvatore Astuto assassinato a Napoli. (Blitz quotidiano)

Da tempo tra il Mercato e le Case Nuove è in corso da tempo una guerra tra i reduci dei Rinaldi e la terza generazione dei Mazzarella riunitisi attorno ad un nipote dei tre fratelli Vincenzo, Gennaro e Ciro A testimoniarlo la gran quantità di colpi esplosi per ucciderlo, segno tangibile che Astuto doveva morire e doveva essere ucciso in maniera eclatante. (Internapoli)

Questioni di doppiogiochismo o di soldi spariti e sottratti al clan: uno di quei peccati che possono essere lavati solo con il sangue. Nel “codice” interno alla criminalità organizzata le regole sono ferree, e chi le infrange paga. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr