Covid Israele: musei, teatri e palestre aperti ai vaccinati

Covid Israele: musei, teatri e palestre aperti ai vaccinati
Adnkronos ESTERI

Si tratta di circa un terzo del totale della popolazione israeliana, composta da 9,3 milioni di persone.

Su Twitter, il ministro della Sanità Yuli Edelstein ha scritto che ora più di 3,2 milioni di israeliani possono ora godere della cultura e dei centri sportivi.

(Adnkronos). Israele apre i musei, i teatri, le palestre e gli hotel a coloro che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino contro il Covid-19 e che dovranno esibire un certificato ad hoc, o ''pass verde''. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Nel giro di due settimane il Paese è diventato subito il riferimento mondiale di una campagna veloce ed efficace. È stata la simbiosi tra una sanità fortemente presente sul territorio, e il controllo centralizzato del governo, a permettere di avere una campagna vaccinale senza intoppi: «È questa forse la nostra grande storia di successo. (Open)

Creava confusione, avrebbe spinto la gente a credere di poterlo utilizzare all’estero, adesso è definito «Green Pass» («pass verde») e il ministero della Sanità precisa che ha validità solo per la giurisdizione israeliana. (Corriere della Sera)

Il primo ministro Netanyahu starebbe trattando con Grecia e Cipro per aprire le frontiere ai vaccinati in primavera, e aprendo la strada verso l’uso internazionale del Green pass Green pass per chi fa il vaccino: potrebbe diventare un vero passaporto. (QuiFinanza)

Coronavirus, Israele riapre per tutti i vaccinati

L'obiettivo del governo è l'immunizzazione della maggioranza della popolazione alla fine di marzo, quando nel Paese si terranno le elezioni generali. La terza fase dovrebbe prendere il via il 7 marzo, quando è prevista la riapertura di bar o ristoranti e il ritorno a scuola degli studenti degli altri studenti. (AGI - Agenzia Italia)

Ansa. Il piano include anche regolamenti separati per i luoghi che riaprono a tutto il pubblico, compresi negozi, musei e biblioteche, e quelli che operano sotto i cosiddetti regolamenti Green Pass, ovvero aprendo le loro porte solo a persone che sono guarite dal Covid-19 o che hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino. (Sky Tg24 )

Dall'inizio della pandemia, Israele (9,2 milioni di abitanti) ha registrato quasi 750.000 contagi e 5.526 morti Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha dichiarato che sarà possibile scaricare il "bollino verde" nei prossimi giorni, dopo il flop iniziale del servizio. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr