San Marco in Lamis: sindaco "Siamo in ginocchio, la situazione è critica"

San Marco in Lamis: sindaco Siamo in ginocchio, la situazione è critica
StatoQuotidiano.it INTERNO

Ho terminato poco fa una videoconferenza con il Presidente Michele Emiliano per fare il punto sull’emergenza ed abbiamo anche concordato che domani, o al massimo mercoledi, i referenti istituzionali e tecnici della Regione Puglia saranno qui in loco per fare la conta dei danni e supportarci nella ripartenza

La priorità resta la messa in sicurezza e la tutela dell’incolumità delle persone, a cui far seguire con urgenza il ripristino dei luoghi e la conta dei danni, che, temo fortemente, siano ingenti. (StatoQuotidiano.it)

Ne parlano anche altre testate

Abbiamo anche salvato persone che attraversavano la strada ed erano sommerse per oltre mezzo metro. “Non riuscire a mettere in moto una saracinesca per far defluire l’acqua dimostra che ci sono anche altre responsabilità. (l'Immediato)

Il racconto dell'alluvione del 19 luglio 2021 che ha colpito San Marco in Lamis, in cui sono caduti 270 mm d'acqua, la metà di quella venuta giù in sei giorni durante l'alluvione del 2014. (FoggiaToday)

Rignano Garganico è in ginocchio e i residenti non riescono a trattenere le lacrime. Di questo passo saremo costretti a mollare tutto e consegnare le chiavi del paese al prefetto di Foggia” (l'Immediato)

Aziende agricole spazzate via dall'alluvione, sott'acqua e fuori uso. Il sindaco di Rignano: "La situazione è brutta"

A Vico l’intervento di 2 Canadair e il lavoro da terra di vigili del fuoco, uomini dell’Arif, carabinieri forestali, Protezione civile, volontari hanno scongiurato un pericolo ben più grave. Gli incendi boschivi in Puglia sono in costante aumento, molti dei quali avvengono proprio sul Gargano. (Avvenire)

Diverse le strade allagate con Borgo Celano rimasto isolato. Non si registrano feriti (TGR – Rai)

I tratturi intercomunali che collegano le aziende agricole – peraltro asfaltati di recente – non ci sono più. Sulle Sp 22 e 28 la furia dell’acqua ha divelto il manto stradale e creato smottamenti e crateri. (FoggiaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr