La Uefa lancia il fuorigioco automatico: debutterà in Supercoppa e poi in Champions

La Uefa lancia il fuorigioco automatico: debutterà in Supercoppa e poi in Champions
IlNapolista SPORT

“un sensore all’interno del pallone (come spiegò la Fifa in vista del Mondiale) invia alla sala operativa la propria posizione 500 volte al secondo.

Il fuorigioco automatico, in gergo SAOT, Semi Automated Offside Technology, è lo stesso che sarà impiegato in Champions League a partire dalla fase a gironi di settembre.

I 29 punti dati raccolti includono tutti gli arti e le estremità rilevanti ai fi ni del fuorigioco. (IlNapolista)

La notizia riportata su altri giornali

L’ex arbitro italiano Roberto Rosetti, Chief Refereeing Officer dell’UEFA, ha parlato dell’inserimento del fuorigioco semi-automatico. Ai canali ufficiali dell’UEFA Roberto Rosetti, Chief Refereeing Officer, ha commentato l’inserimento del fuorigioco semi-automatico. (Milan News 24)

La SAOT vedrà dunque la luce in quel di Helsinki e sarà usata poi pure nella fase a gironi della prossima Champions. Farà il suo debutto nella sfida tra vincitrici delle scorse Champions ed Europa League la tecnologia del fuorigioco semi-automatico, riassunta con la sigla SAOT. (TUTTO mercato WEB)

Il presidente della Commissione Arbitri UEFA Rosetti ha parlato dell’introduzione del fuorigioco semi-automatico. Roberto Rosetti, ex arbitro e presidente della Commissione Arbitri UEFA, ai microfoni dei canali ufficiali della UEFA ha parlato dell’introduzione del fuorigioco semi-automatico. (Lazio News 24)

Uefa, ok alla tecnologia semiautomatica del fuorigioco

Mercoledì 10 agosto allo Stadio Olimpico di Helsinki si disputerà la partita di Supercoppa Europea tra Real Madrid ed Eintracht Francoforte. Il sistema è pronto per essere usato nelle gare ufficiali e installato negli stadi delle squadre della Champions League”. (MilanLive.it)

Buona impressione del Napoli che in amichevole supera per 3-1 il Girona, formazione neo promossa nella Liga, mentre la. Il Ds Vagnati, a sorpresa, ha riportato in Italia l'ala serba Nemanja Radonjic. (Torino Granata)

Sulla base di 188 test svolti negli ultimi due anni, Rosetti ha inoltre aggiunto: “Il sistema è pronto per essere utilizzato nelle partite ufficiali e implementato in ogni sede della Champions League” L’iniziativa, che verrà attuata anche nella prossima Champions League e nei prossimi Mondiali in Qatar, si basa su dati e telecamere specifiche collocate nell’intero stadio. (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr