Scuola, nuova ordinanza: torna la libera scelta delle famiglie per la frequenza

Scuola, nuova ordinanza: torna la libera scelta delle famiglie per la frequenza
LecceSette INTERNO

Lo dichiara il presidente della Regione, Michele Emiliano in risposta alla sospensione della sua direttiva da parte del Tar di Bari sul ricorso di un'associazione dei consumatori.

«In seguito all’odierno provvedimento del Tar di Bari, sto per emettere una nuova ordinanza per la prevenzione della “variante inglese” e per la esecuzione del piano vaccinale nelle scuole.

Saranno apportate solo piccole modifiche che spero non incideranno troppo sull’assetto organizzativo che le scuole si erano già date per affrontare le prossime due settimane». (LecceSette)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano dichiara: “In seguito all’odierno provvedimento del Tar di Bari, sto per emettere una nuova ordinanza per la prevenzione della “variante inglese” e per la esecuzione del piano vaccinale nelle scuole. (StatoQuotidiano.it)

Proprio mentre i vaccini si sono resi finalmente disponibili.Ritenendo fondata questa posizione del sindacato, adotterò immediatamente un'altra ordinanza che, tenendo conto dei rilievi del giudice, tuteli comunque la vita del personale scolastico agganciando la durata della campagna vaccinale per le scuole al periodo di vigenza della ordinanza, rimuovendo il limite del 50% alla presenza contemporanea nelle classi. (MolfettaViva)

In ogni caso, per evitare contrasti col provvedimento del giudice, sto per emettere un’ordinanza che lega la temporanea sospensione della didattica in presenza ad un termine per la esecuzione della campagna vaccinale nelle scuole. (Antenna Sud)

Emiliano: «Nuova ordinanza per la scuola, torna la possibilità di scelta»

La Puglia “non motiva a sufficienza- si legge nel dispositivo – il sensibile scostamento dal livello nazionale di garanzia dell’assolvimento dei servizi scolastici”. E non convince il riferimento alla necessità di vaccinare tutti gli operatori scolastici. (Oggi Scuola)

All’ordinanza è allegato il piano vaccinale degli operatori scolastici Nelle scuole superiori, invece, la didattica in presenza sarà ammissibile nel limite del 50 percento della popolazione scolastica, “possibilmente per ogni singola classe”. (BrindisiReport)

La sospensione è stata concessa per evitare un danno al diritto alla frequenza in presenza, non essendoci dubbio che la scuola pugliese ha anche un mezzo alternativo di didattica che è quella digitale integrata a distanza. (BitontoViva)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr