FOTO e VIDEO. Bagno di folla per Conte ai Giardini: «Sono qui per guardare in faccia i varesini». Galimberti: «Basta Lega»

VareseNoi.it INTERNO

E confermo che lui non è più il nostro candidato, anche se le regole non mi permettono di escluderlo formalmente.

Della dote finanziaria di 300 miliardi cui abbiamo contribuito, una parte è anche per Varese nell’ambito del PNRR.

Queste le prime parole del presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte: almeno 300 persone lo hanno atteso oggi pomeriggio a Varese.

Conte ha quindi proseguito insieme a Galimbarti, con una stoccata finale alla Lega lanciata dal primo cittadino: «La condizione per governare Varese è “basta Lega”» le parole di Galimberti

Ecco le ragioni: «Lo farò qui a Varese. (VareseNoi.it)

La notizia riportata su altri media

Prima fa autocritica su Milano, dove il Movimento «non è stato in grado di dialogare con i cittadini». E l'avvocato del popolo, sornione come sempre, prende la palla al balzo: «Un accostamento che mi onora, cercherò di rispettarlo». (ilGiornale.it)

Questo il messaggio detto ai microfoni da Luca Monguzzi oggi, 9 settembre, in Villa Borromeo durate la visita dell’ex-presidente del Consiglio ad Arcore. “No Pedemontana”, recita il manifesto. (MBnews)

E dopo i vertici della Lega (attesi nei prossimi giorni Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti) giovedì prossimo (16 settembre) sarà la volta di Giuseppe Conte, nuova guida del Movimento 5 Stelle. È un onore poter condividere questo percorso con Giuseppe Conte verso un'Umbria a 5 stelle" (PerugiaToday)

Titolo della serata, ‘Attraverso il Covid, prospettive per la sanità dal panorama regionale a Cattolica’ Dopo il successo della scorsa visita ad agosto, Giuseppe Conte torna oggi a Cattolica, in sostegno al candidato a sindaco Mariano Gennari. (il Resto del Carlino)

I lavoratori: "Pronti a presidiare Palazzo Chigi". (LaPresse) I lavoratori della Whirlpool di Napoli bloccano gli accessi al Porto di Napoli in segno di protesta contro la mancata convocazione dell’incontro, previsto per il 15 settembre, al Mise. (LaPresse)

Impresa non certo semplice, come ammette lo stesso Conte: “Storicamente il Movimento non ha brillato a Milano. Quindi per il principio di realtà, non mi aspetto che questo segno di rinnovamento dia dei risultati strepitosi sin dall’inizio”. (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr