«Il Covid-19 è diventata una malattia pediatrica, tra le prime cause di morte a questa età»

Ticinonline SALUTE

«Il Covid-19 è diventata una malattia pediatrica, tra le prime cause di morte a questa età.

Il virologo non dimentica infine il rischio di lasciar circolare il virus, permettendogli di «aumentare la capacità che si riproponga con nuove varianti»

Long Covid - C'è poi il rischio del Long Covid anche nei più piccoli, con strascichi che possono protrarsi nel tempo, anche per mesi.

«Tra le prime cause di morte a questa età» - Palù non usa mezze misure per invitare i genitori a vaccinare i propri figli. (Ticinonline)

Ne parlano anche altre fonti

Secondo le statistiche infatti sono proprio i più piccoli a rischiare miocarditi e pericarditi a causa del Covid Anche Sileri è intervenuto sulla vicenda confermando che già da dicembre partiranno i vaccini ai bambini. (Investire Oggi)

Pfizer BioNTech continuano la sperimentazione del vaccino anti-Covid nei bambini ancora più piccoli e si aspettano di avere i primi dati principali del loro trial clinico in corso già "in questo trimestre", quindi entro fine anno, "per quanto riguarda i bambini dai 2 anni a meno di 5". (Il Giorno)

Il rischio più elevato rispetto alla media regionale, per nuovi casi su popolazione residente, si è registrato nelle province di Messina (106,7 nuovi casi su 100.000 abitanti), Catania (105) e Siracusa (87,2). (CataniaToday)

Benefici “diretti e indiretti” dal vaccino. approfondimento. Vaccini Covid ai bambini, tutto quello che c'è da sapere. Secondo Palù, dunque, non dovrebbero esserci dubbi nel vaccinare i più piccoli. Mentre nessuna giovane vita è stata interrotta a causa del vaccino anti-Covid”. (Sky Tg24)

"Non voglio però più sentire chi dice 'giù le mani dai bambini' o 'vacciniamo i bambini per far star meglio gli adulti'. Così Matteo Bassetti, primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, commentando il via libera dell'Agenzia europea del farmaco al vaccino anti-Covid per i bimbi under 12. (La Repubblica)

Il Corriere della Sera ha intervistato in merito Giorgio Palù, virologo del Comitato tecnico-scientifico e presidente del Cda dell’Aifa. Alla domanda sulle paure dei genitori, comprensibili nonostante solitamente siano proprio i bambini a ricevere i vaccini, l’esperto del Cts non ha lasciato spazio ad altre interpretazioni: “Allora lo affermo esplicitamente. (TIMgate)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr