Covid Liguria: oltre 13mila dosi aggiuntive Pfizer/Moderna per richiami Astrazeneca

LA NAZIONE ECONOMIA

Lo annuncia Toti, anche assessore alla Sanità tracciando il punto della situazione sull’emergenza Covid.

Intanto In Liguria il 50% dei cittadini ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino.

“Grazie alla nostra sanità per lo straordinario sforzo con cui sta mandando avanti a pieno ritmo la nostra campagna vaccinale”.

“Anche oggi non sono stati registrati decessi legati al Covid – prosegue Toti – e, per la prima volta dall’inizio della pandemia a febbraio 2020, il Villa Scassi di Genova è completamente covid free

“A conferma che il virus circola sempre meno – afferma il presidente della Regione Liguria Toti - diminuiscono anche le persone in isolamento domiciliare (-52). (LA NAZIONE)

Su altre fonti

L'edizione odierna di Repubblica Napoli riporta le ultime notizie in merito alla campagna vaccinale in Campania:. . "Il ministero della Salute risponde alla Regione: dagli studi informazioni rassicuranti sul mix di vaccini per gli under 60 Il governatore contesta:" Caos informativo". (CalcioNapoli24)

Praticamente i dati testimoniano che Moderna e Pfizer hanno reazioni che portano a decessi come e addirittura poco più rispetto Astrazeneca e Jhonson. Anche in questo caso le reazioni sono indipendenti dal tipo di vaccino e dalla dose (prima o seconda). (Il Riformista)

Si tratterà di quei cittadini italiani che vengono a trascorrere le vacanze in Sicilia e per tempo prenoteranno le loro dosi. «Ci viene assicurato che ci sarà un aumento significativo di dosi di vaccino sia luglio che agosto. (La Sicilia)

Gli under 60 che avevano ricevuto la prima dose di vaccino con Astrazeneca da domani, 17 giugno, potranno ricevere la seconda dose, ma verrà loro somministrato il vaccino Pfizer oppure il Moderna. E' questa la decisione ufficiale presa dalla direzione generale al Welfare di Regione Lombardia diramata nel corso della serata di lunedì 14 giugno 2021. (Prima Treviglio)

Questo obiettivo va raggiunto entro il termine massimo di sei giorni, quindi entro mercoledì prossimo, perchè sennò l’effetto vaccino andrà indebolendosi sino a scomparire. «Speriamo che la situazione si sblocchi, e che ci spediscano i Pfizer e Moderna necessari per le persone che devono fare la vaccinazione eterologa – sottolinea Carlo Nicora, direttore generale del San Matteo –. (La Provincia Pavese)

Vaccini anti covid, il mix tra sieri provoca defezioni Chiusa la Pepicelli. Tanti, già vaccinati con Astrazeneca, dicono no al richiamo Pfizer e Moderna. “Tanti under 60 già vaccinati con Astrazeneca, hanno scelto di rimandare la somministrazione della seconda dose ora prevista con Pfizer o Moderna”. (Ottopagine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr