Kiev vuol entrare nella Nato mentre si rinfiamma la crisi ucraina

Kiev vuol entrare nella Nato mentre si rinfiamma la crisi ucraina
askanews ESTERI

Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha osservato che l’Ucraina aspira da tempo all’adesione alla NATO e che Washington e Kiev stanno discutendo la questione.

(askanews) – C’è una evidente recrudescenza della crisi ucraina, mentre Kiev chiede di entrare nella Nato.

I russi, ha detto Biden jr, cercavano le risorse naturali dell’Ucraina e un oleodotto, e Burisma si sentiva vulnerabile.

“So che Burisma voleva creare un baluardo contro l’aggressione russa”, ha detto Hunter Biden alla BBC

Kiev vuol entrare nella Nato mentre si rinfiamma la crisi ucraina. (askanews)

La notizia riportata su altre testate

Tra le vittime di un bombardamento ucraino c’è un bambino della Repubblica Popolare di Donetsk, a seguito di un attacco con droni, questo è quanto ha denunciato la Milizia popolare del Donbass tramite il proprio canale Telegram. (ilmattino.it)

Il massivo spostamento di armati desta molta preoccupazione: gli Stati Uniti hanno disposto le proprie truppe in Europa al massimo livello d’allerta. Lo stato di allerta delle truppe americane in Europa, del resto, non si accompagna ad analoghe misure per l’esercito di Kiev (AsiaNews)

Siamo stati non solo beneficiari della Nato bensí anche partecipante attivo a definizzazione e realizzazione degli obiettivi di sicurezza dell'Alleanza Italia e Romania sono Paesi di frontiera Ue e Nato e appunto affrontano sfide simili. (La Repubblica)

Ucraina, la trappola di Washington

Infatti stanno scoppiando delle schermaglie che possono a malapena essere controllate», ha sottolineato Peskov aggiungendo che «probabilmente presto raggiungeremo un livello di interazione con l’Ucraina in cui non ci sarà più spazio per la reciprocità» e verrà interrotto «ogni rapporto». (Corriere del Ticino)

L’anno nuovo avrebbe potuto essere quello decisivo e portare finalmente a un accordo di pace fra le due parti, grazie all’aiuto di Francia e Germania nell’implementazione dei negoziati di Minsk. Anzi: le esercitazioni militari separatiste lungo i confini potrebbero portare a un’ulteriore escalation del conflitto e Mosca potrebbe incolpare l’Ucraina di non voler dialogare con i separatisti. (Buongiorno Slovacchia)

L'utente può dunque gestire le preferenze relative ai cookies direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Per maggiori informazioni si rimanda alla cookies policy di tali terze parti nelle modalità meglio esplicitate nel proseguo di questo documento. (Altre Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr