PENSIONATO DI ORIGINI ABRUZZESI ASSASSINATO A NOVARA

PENSIONATO DI ORIGINI ABRUZZESI ASSASSINATO A NOVARA
ReteAbruzzo.com INTERNO

Stando ad una prima ricostruzione del delitto, a dare l’allarme sono stati i vicini di casa di Amicucci dopo aver sentito urla provenire dal suo appartamento, verso le 11.30.

Aveva origini abruzzesi il pensionato ucciso questa mattina, nella sua abitazione a Novara.

Sposata e madre di tre figli, residente nello stesso quartiere, la donna lavorava da almeno tre anni nella casa di Amicucci

È stata lei ad uccidere a coltellate Antonio Amicucci, il pensionato di 68 anni. (ReteAbruzzo.com)

Su altri giornali

I carabinieri del Nucleo investigativo e della Compagnia di Novara che conducono le indagini hanno raccolto le testimonianze dei vicini di casa da cui è partito l'allarme Secondo le prime informazioni sembra che l'uomo, pensionato originario dell'Abruzzo, vivesse da solo dopo essersi separato: moglie e figli vivono distanti. (La Repubblica)

Il corpo è stato trovato in cucina, in un lago di sangue: accanto alla vittima un coltello, che sembrerebbe essere l'arma del delitto Arrestata la collaboratrice domestica di Antonio Amicucci, l'uomo trovato in un lago di sangue questa mattina a Sant'Andrea. (Novara Today)

E proprio nella sua abitazione piemontese, dove viveva solo, l'uomo è stato trovato morto nella tarda mattinata di ieri (mercoledì 24 novembre), come ricostruisce Novara Today. Lì, in cucina, hanno trovato l'ortonese a terra, in un lago di sangue e con diverse ferite, con un coltello accanto (Chietitoday)

Novara, il 68enne Antonio Amicucci ucciso a coltellate in casa: confessa la domestica

Il 68enne viveva solo in un appartamento al secondo piano di una palazzina in via Andoardi, nel popolare quartiere di S. Andrea. Un uomo di 68 anni è stato ucciso a coltellate nella sua abitazione alla periferia nord di Novara (newsbiella.it)

È stata lei, la sua collaboratrice domestica, a uccidere a coltellate Antonio Amicucci, il pensionato di 68 anni assassinato questa mattina nella sua casa a Novara, nel quartiere Sant'Andrea. Sposata e madre di tre figli, residente nello stesso quartiere, la donna lavorava da almeno tre anni nella casa di Amicucci (Today.it)

I vigili del fuoco sono entrati con l'aiuto delle forze dell'ordine e del 118. Novara, il 68enne Antonio Amicucci ucciso a coltellate in casa: confessa la domestica I carabinieri di Novara sono intervenuti in un appartamento di via Andoardi dopo una chiamata al 112. (Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr