Salvini accoglie Fornero, ma nel 2016 voleva mandarla su un'isola deserta: tutto falso

Salvini accoglie Fornero, ma nel 2016 voleva mandarla su un'isola deserta: tutto falso
Bufale.net INTERNO

Come avete notato, Salvini senza troppi giri di parole aveva detto quanto segue nel 2016 ospite da Giletti: “La Fornero la manderei a PANE E ACQUA su un’isola deserta, visto che ha ROVINATO la vita a milioni di italiani!

Salvini dà il benvenuto a Fornero dopo l’attacco del 2016. Provando a ricostruire la vicenda, tutto ruota attorno all’immagine che trovate ad inizio articolo.

Anzi, in mattinata la Lega e Salvini hanno espresso tutto il proprio malessere a proposito della decisione che ridà un ruolo a Fornero

Chi attacca Salvini, infatti, evidenzia che circa cinque anni fa il Segretario della Lega era spietato nei suoi confronti. (Bufale.net)

Su altri media

E cosa e, visto che se ne parla da qualche tempo, questi sgravi mamma lavoratrice. Appare chiaro come le agevolazioni per le mamme lavoratrici non possano essere applicate nel suo caso (Money.it)

A tuonare contro la scelta è stato Matteo Salvini, che ha voluto esprimere il suo totale sconcerto: " La Fornero scelta dal Pd per occuparsi dei pensionati italiani? I timori sono incentrati in misura maggiore su Quota 100, considerando soprattutto l'avvicinarsi del termine ultimo della riforma (ilGiornale.it)

Da Fornero a De Rita un comitato di saggi per la politica economica di Giovanna Vitale 08 Luglio 2021 di Giovanna Vitale. La Lega non ci sta, come commenta il suo leader. Matteo Salvini si scaglia contro la nomina dell'ex ministro del Lavoro nel team di consulenti economici del governo. (la Repubblica)

Pensioni: sindacati e M5S in pressing contro il ritorno della Fornero nella task force di Draghi

Secondo quanto riporta il sito del Giornale, il sottosegretario all’Economia Claudio Durigon spera che la Fornero non abbia un incarico legato alla riforma pensioni “perché andrebbe in controtendenza rispetto a quello che serve oggi al Paese. (Il Sussidiario.net)

“Sono stati dunque nominati e ne fanno parte: Antonio Calabrò, Patrizia De Luise, Giuseppe De Rita, Elsa Fornero, Giuseppe Guzzetti, Alessandra Lanza, Mauro Magatti, Alessandro Palanza, Alessandro Pajno, Monica Parrella, Paola Profeta, Silvia Scozzese, Alessandra Servidori, Anna Maria Tarantola, Mauro Zampini” (Silenzi e Falsità)

Il confronto tra Governo e parti sociali sulle pensioni scatterà il 27 luglio quando mancheranno solo 5 mesi al “pensionamento” di Quota 100. E la cosiddetta “Quota 41” è un cavallo di battaglia della Lega, che continua a insistere per consentire in qualche modo i pensionamenti dal 62esimo anno d’età (Impronta Unika)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr