Incendio al porto, Mancinelli: "È sotto controllo. Anziani e bambini, state a casa"

Incendio al porto, Mancinelli: È sotto controllo. Anziani e bambini, state a casa
Vivere Ancona Vivere Ancona (Interno)

Misure più precise e soprattutto più coerenti con la diagnosi che dovrà essere fatta le prenderemo non appena Asur, Arpam, Vigili del Fuoco avranno una valutazione più precisa in ordine ai fumi generati dall'incendio.

"L'altra notizia certa è una buona notizia: non ci sono morti né ci sono feriti".

L'altra notizia certa è una buona notizia: non ci sono morti né ci sono feriti.

Così la sindaca di Ancona Valeria Mancinelli sull'incendio al porto. (Vivere Ancona)

La notizia riportata su altri media

Ma al momento non c’è alcuna conclusione sulla eventuale presenza di sostanze tossiche nell’aria: sarà un gruppo operativo dedicato, costituito da Arpam, Asur e Protezione civile, ad esaminare tutti gli elementi ed effettuare le rilevazioni che sono in corso e che comunicheremo a metà pomeriggio». (AnconaToday)

L'altra notizia certa è una buona notizia: non ci sono morti né ci sono feriti. 2' di lettura. Ancona 16/09/2020 - "L'incendio è sotto controllo" e non si è esteso alle strutture vicine. (Vivere Ancona)

E con questa frase ora posso andare a dormire con la speranza che un giorno i gialli torneranno“ Di fronte a questo strazio una vocina è riuscita a darmi conforto dicendomi: “ricordati che Petite sei tu”. (Giornale della Vela)

Incendio Ancona, porto distrutto dalle fiamme: cosa sta succedendo

Il Comune ha inoltre chiuso in via precauzionale tutte le scuole di ogni ordine e grado, le università, i parchi e gli impianti sportivi all'aperto. L'alta e densa colonna di fumo è visibile anche da diversi chilometri di distanza e si sente un odore acre in città. (Notizie - MSN Italia)

Fiamme, fumo, esplosioni: immagini impressionanti. Uno spaventoso incendio è scoppiato poco prima della mezzanotte all'interno del porto di Ancona: a fuoco uno dei capannoni della ex Tubimar, nei pressi della stazione marittima, dove erano stivati materiali cartacei, vernici, vetroresina e altro materiale infiammabile. (il Resto del Carlino)

Si presume che le esplosioni siano state causate da delle bombole di acetilene, e per questo si presume che possano essere state disperse delle sostanze tossiche. Incendio Ancora, le fiamme distruggono il porto. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr