Governo: Draghi ottiene ampia fiducia anche alla Camera: 535 sì e 56 no

Governo: Draghi ottiene ampia fiducia anche alla Camera: 535 sì e 56 no
Altri dettagli:
Kongnews INTERNO

Sono sedici i ‘no’ dei Cinque stelle alla fiducia nei confronti del governo Draghi.

Così il presidente del consiglio Mario Draghi ha concluso la sua replica sulla fiducia alla Camera dei deputati

Con i 262 voti favorevoli di mercoledì e i 535 di giovedì, il governo Draghi è il terzo più votato della storia repubblicana.

I sì alla fiducia sono stati 535 i no 56, 5 gli astenuti.

Dopo la fiducia al Senato, il governo di Mario Draghi incassa il via libera anche alla Camera. (Kongnews)

Se ne è parlato anche su altre testate

Non indicate soluzioni ai problemi. . Abbiamo ascoltato, e poi letto con molta attenzione, il discorso del professore Draghi nella veste di neopresidente del Consiglio. Draghi ha posto la questione della vaccinazione di massa, urgente per procedere al ritorno alla normalizzazione della vita dei cittadini. (Quotidiano di Sicilia)

Intanto oggi il neo-presidente del Consiglio dei ministri debutta on-line in occasione del vertice G7 a Londra, un'organizzazione internazionale composta dai sette maggiori Stati economicamente avanzati del pianeta (Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito ed Usa). (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

Governo Draghi: via libera della Camera. Nel dettaglio il neo Premier ha ottenuto 535 voti favorevoli su 591 deputati votanti. Dopo aver espulso i 15 Senatori contrari alla fiducia a Draghi, è possibile che il M5S faccia lo stesso anche con i Deputati (IMPERIAPOST)

Via libera al Governo Draghi: fiducia anche alla Camera. Nuova spaccatura interna al M5S

“Siamo in trincea”, per usare le parole di Mario Draghi nel suo discorso programmatico. La maggioranza eccezionale che, raccogliendo “l’alta indicazione del Capo dello Stato” in una situazione di emergenza, si è coagulata intorno a un governo senza aggettivi (“semplicemente il governo del Paese”), è una risorsa di fondamentale importanza. (Toscanaoggi.it)

La convinzione di consegnarsi in mani sicure, di affidarsi a chi sa fare ciò che lo aspetta è la garanzia che ha ammaliato. Il mondo produttivo è allo sbando, nessun imprenditore riesce a pianificare la propria attività, l’incertezza genera stallo. (L'Ecodelsud.it)

Con questi numeri nasce definitivamente l’esecutivo Draghi e si chiude la crisi di governo, iniziata il 13 gennaio scorso con il ritiro delle ministre di Italia Viva dal governo Conte bis. La novità è forte sul piano dei contenuti e dello stile comunicativo: sobrietà, concretezza e realismo politico. (Lineadiretta24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr