Le immagini persistenti dei robot confermano l'esistenza di un lago su Marte

Le immagini persistenti dei robot confermano l'esistenza di un lago su Marte
Giornale Siracusa SCIENZA E TECNOLOGIA

Credito: NASA/JPL-Caltech/ASU/MSSS. 4 a partire dal 5 Il delta raffigurato è costituito da diverse scogliere (“Scarp” in inglese), anch’esse registrate dal robot.

Le immagini hanno mostrato non solo che il lago si trovava nel cratere, ma anche che il fiume lo alimentava

1 a partire dal 5 Il Perseverance Rover sta esplorando la superficie di Marte e le sue registrazioni dal cratere hanno confermato la teoria degli scienziati. (Giornale Siracusa)

La notizia riportata su altre testate

Proprio per questo motivo il luogo in questione si conferma come un posto in cui si potrebbero cercare delle eventuali tracce di una vita passata. Questo fiume, a causa di un cambiamento climatico molto pesante, è stato protagonista di un’inondazione, che ha causato uno spostamento verso l’area del delta di massi di grandi dimensioni, che sono ancora visibili (NewsEcologia.it)

Tutto ciò che rimane oggi di tutto questo è il cratere Jezero, come scoperto dal rover Perseverance della Nasa. Marte, scoperto lago di 3,7 miliardi di anni fa: ora una nuova sfida. Il rover Perseverance ha fotografato e filmato rocce in un cratere di Marte per tre mesi: ora le analisi confermano l'indicazione. (Newsby)

Recente è la sua ultima scoperta secondo cui, miliardi di anni fa, vi furono importanti inondazioni sul lago di Marte, sul cratere Jezero. Questi detriti non avrebbero motivo di trovarsi lì, infatti, sono la chiara dimostrazione delle inondazioni sul lago di Marte. (AerospaceCuE)

Il rover Perseverance scopre prove di catastrofici cambiamenti climatici nel lontano passato di Marte

Cratere Jezero su Marte: sospetti confermati dalla NASA. Le foto di Marte permettono di notare come la presenza d’acqua di miliardi di anni fa abbia contribuito a modellare il suolo del pianeta. (Centro Meteo italiano)

“Questi letti di roccia potrebbero essere registrazioni di questo cambiamento, che non abbiamo mai visto da nessun’altra parte su Marte” NASA / JBL-Caltech. . Nuove immagini di diligenza prese dall’interno dell’abisso confermano che questo esterno è davvero un delta di un fiume. (Windows Lover)

nuova analisi, Pubblicato oggi sulla rivista Scienzae Si basa su immagini di rocce prominenti sul bordo occidentale del cratere. Come poteva apparire il cratere Jezero 3 miliardi di anni fa quando era riempito da un lago. (La Tribuna Sammarinese)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr