Facciamo luce sul teatro, per Assisi c'era il Piccolo Teatro degli Instabili (foto)

Facciamo luce sul teatro, per Assisi c'era il Piccolo Teatro degli Instabili (foto)
Assisi News INTERNO

Per l’Umbria, c’era anche il Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi.

“Torniamo per una sera a incontrare quella parte essenziale e indispensabile di ogni spettacolo senza la quale il teatro semplicemente non è: il pubblico”, l’appello prima della manifestazione della direttrice artistica Fulvia Angeletti

Da Nord a Sud, i palcoscenici hanno aderito alla manifestazione “Facciamo luce sul teatro”, promossa da U. (Assisi News)

La notizia riportata su altri giornali

Teatri sicuri. «Ci fa male stare fermi per chissà quanto altro tempo - ha aggiunto Corea - soprattutto essere gli unici ad essere fermi. Ma tutto è stato vano perché dopo neanche un mese ci hanno chiuso di nuovo e quindi ci sentiamo abbandonati». (LaC news24)

cronaca. Un anno senza eventi dal vivo che solo nei primi sei mesi del 2020 ha fatto perdere un miliardo e 700 milioni. (TG La7)

Il teatro ha aperto le sue porte per ospitare la protesta dei lavoratori dello spettacolo che oggi, martedì 23 febbraio, hanno manifestato in 21 città per chiedere ristori, una riforma strutturale del settore e un tavolo permanente con i ministeri della Cultura, dello Sviluppo Economico e del Lavoro. (Corriere della Sera)

Come siamo messi con le riaperture di cinema e teatri?

“Il teatro muore se lo si lascia”, il grido di dolore del mondo dello spettacolo. Una manifestazione organizzata dal Collettivo "Sipari sempre aperti" che ha voluto evidenziare la crisi che i lavoratori del mondo dello spettacolo stanno attraversando ormai da un anno. (QuiLivorno.it)

Il corteo. Sono partiti alle 17 da piazza Garibaldi seguendo un baule rosa. I manifestanti hanno sfilato su corso Milano sotto gli occhi di polizia, carabinieri e vigili urbani per arrivare al teatro Verdi. (PadovaOggi)

Oltre a quella serale dei ristoranti, o quella delle palestre e delle piscine, c’è grande attesa per il possibile riavvio dell’attività di teatri e cinema, come auspicato nei giorni scorsi dal ministro della cultura, Dario Franceschini. (Rolling Stone Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr