Benevento, maxi incendio devasta azienda che lavora materiale plastico ad Airola

Benevento, maxi incendio devasta azienda che lavora materiale plastico ad Airola
Per saperne di più:
Il Messaggero INTERNO

Maxi incendio in un capannone industriale di un’azienda, che lavora materie plastiche ed effettua logistica nella zona industriale di Airola, in provincia di Benevento.

Le immagini dei vigili del fuoco.

Vigilfuoco Tv Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

(Il Messaggero)

La notizia riportata su altre testate

Un vasto incendio è divampato in un capannone della Sata, un’azienda di logistica di materiali plastici nella zona industriale di Airola, nel Beneventano. Secondo quanto testimoniato dai cittadini locali, il fumo si è esteso per diversi chilometri e l’odore della nube tossica è arrivato fino a Napoli. (Open)

Grande attenzione, ora, dovrà essere posta ai rilievi effettuati dall’Arpac al fine di porre in essere ogni utile azione a tutela della salute degli abitanti della zona e dei comuni limitrofi. (Ottopagine)

Dal Sannio la nube tossica è giunta fino a Napoli: un'imponente colonna di fumo nero sovrasta tutta la città scatenando il panico sui social. Giovedì 14 Ottobre 2021, 08:09. Una nube di fumo nero, alta e minacciosa, da Airola arriva fino a Napoli. (ilmessaggero.it)

Nube tossica nociva, il monito dei biologi: "Può essere cancerogena. Contaminerà alimenti e animali da pascolo"

Milioni di micro particelle di plastica, diossine, polveri sottili, prodotti di degradazione chimica e metalli pesanti Le fiamme hanno generato un’enorme nube nera che ha raggiunto anche la provincia di Napoli. (Il Fatto Vesuviano)

“La nube che si è sviluppata e successivamente estesa dal sito dell’incendio, è altamente tossica nell’immediato e particolarmente nociva nel tempo” spiega D’Anna. (anteprima24.it)

Gli effetti dell'incendio sonor isultati ben visibili anche a Napoli nella giornata di ieri soprattutto e rischiano di portare delle conseguenze anche per la salute dei cittadini (NapoliToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr