Covid, Casini torna a casa

Covid, Casini torna a casa
Adnkronos INTERNO

Ancora positivo purtroppo, ma sereno e tranquillo - ha scritto Casini su Instagram - L'isolamento domiciliare è comunque meglio!

Era stato ricoverato all'ospedale Spallanzani di Roma dopo aver contratto il coronavirus.

Desidero ringraziare chi si è preso cura di me: i fantastici operatori sanitari ed anche i tanti che si sono preoccupati e mi hanno mandato messaggi di affetto!

"A casa finalmente!

Pier Ferdinando Casini torna a casa. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altre testate

In un primo momento, il senatore — già presidente della Camera — si era curato a casa. È quanto scrive Pier Ferdinando Casini su Instagram a corredo di una sua foto — scattata, a quanto sembra, prima delle dimissioni. (Corriere della Sera)

Lo scrive Pier Ferdinando Casini su Instagram, dopo che alcuni giorni fa aveva fatto sapere in tv di aver contratto il Covid. IN TV Covid, Casini positivo: «Ho un po' di tosse, ma sto. (Il Messaggero)

Pierferdinando Casini è stato dimesso dall'ospedale Spallanzani, dove ha trascorso l'ultima settimana a causa dell'infezione da coronavirus. L’isolamento domiciliare è comunque meglio ", ha scritto il senatore su Instagram allegando una foto scattata poco prima delle dimissioni. (ilGiornale.it)

Covid, Casini dimesso dall'ospedale: "Positivo ma a casa, finalmente"

Desidero ringraziare chi si è preso cura di me: i fantastici operatori sanitari ed anche i tanti che si sono preoccupati e mi hanno mandato messaggi di affetto! Lo scrive Pier Ferdinando Casini su Instagram (LiberoQuotidiano.it)

E' quanto scrive Pier Ferdinando Casini sui social. L'ex presidente della Camera aveva annunciato la settimana scorsa di essere positivo al Covid e di essere stato ricoverato allo Spallanzani, dicendo con ironia: "L'erba cattiva non muore mai". (La Repubblica)

In un primo momento si è curato a casa, ma dopo qualche giorno le sue condizioni sono peggiorate ed è stato ricoverato allo Spallanzani. Ancora positivo purtroppo, ma sereno e tranquillo. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr