Castellino (FN) agli agenti: «Portateci da Landini o lo andiamo a prendere noi»

Castellino (FN) agli agenti: «Portateci da Landini o lo andiamo a prendere noi»
leggo.it INTERNO

L'obiettivo di Castellino era quindi arrivare a Maurizio Landini il segretario generale della Cgil.

«Portateci da Landini o lo andiamo a prendere noi».

Così Giuliano Castellino, leader di Forza Nuova, si è rivolto ad alcuni agenti di polizia dopo che i manifestanti, sabato scorso a Roma, erano riusciti a sfondare il cordone e raggiungere la sede della Cgil.

Nonostante i tentativi degli agenti di fare desistere il gruppo, Castellino si rivolgeva alla folla incitandola con gesti inequivocabili a dirigersi verso la sede sindacale. (leggo.it)

Su altri media

Il dettaglio emerge dalla richiesta di convalida dell'arresto avanzato dalla Procura di Roma. I sei sono detenuti in carcere a Poggio Reale di Napoli e in quello romano di Rebibbia. (Il Messaggero)

Marturano. «Ma la gravità delle sue parole – prosegue il segretario della Cgil – a maggior ragione perché esternate dopo quel che è successo sabato scorso, con la devastazione squadrista della nostra sede nazionale a Roma, ci impongono di non lasciar correre. (PadovaOggi)

A tutti e sei sono contestati i reati di resistenza e minaccia pluriaggravata a pubblico ufficiale in concorso e devastazione. I manifestanti avrebbe sfondato le difese, nonostante i tentativi di mediazione delle forze dell’ordine con Aronica, Castellino e Fiore, che erano alla testa del corteo. (Domani)

Forza Nuova, Castellino ad agente: "Portatece da Landini o lo andiamo a prendere noi"

È in quel momento che il leader romano di Forza Nuova dice agli operatori di polizia: “Portateci da Landini o lo andiamo a prendere noi…”. Adesso spetterà al giudice confermare, alleggerire o smontare la ricostruzione del “pomeriggio nero” lungo le vie del centro di Roma (Il Fatto Quotidiano)

Ieri si era appresa la notizia di altri indagati per gli scontri a Roma e altre città sempre durante le manifestazioni contro l’obbligo del Green Pass. Intanto le indagini su quanto accaduto sabato scorso a Roma proseguono e cresce anche il numero degli indagati (oltre i 13 arresti compiuti nell’immediatezza). (LA NOTIZIA)

Nella richiesta viene ricostruito, inoltre, che “giunti presso la sede della Cgil, Castellino si rivolgeva ad un funzionario di polizia posto a protezione della sede, dicendogli: ’lasciatece passà, dovemo entrà’. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr