WhatsApp, occhio alla «truffa di San Valentino»: cos'è e come evitarla. I cinque consigli per la sicurezza

WhatsApp, occhio alla «truffa di San Valentino»: cos'è e come evitarla. I cinque consigli per la sicurezza
Leggo.it Leggo.it (Scienza e tecnologia)

Se l'impostazione di aggiornamento automatico non è attivata sul telefono, è necessario aggiornare manualmente WhatsApp accedendo all'app store, cercando WhatsApp e cliccando "aggiorna".

Questo aiuta a prevenire l'accesso al tuo account WhatsApp in caso di furto della scheda SIM o nel caso in cui il numero di telefono venga compromesso.

Ne parlano anche altri media

Se ogni utente dovesse corrispondere a una persona fisica, il 26% delle persone che vivono sulla Terra avrebbe questa app installata sul proprio smartphone. Lo si legge bene nel comunicato con cui WhatsApp annuncia di aver raggiunto quota due miliardi di utenti. (Open)

Molto spesso, infatti, si nascondono truffe o virus che potrebbero compromettere il funzionamento di applicazioni o dispositivi tecnologici. Il rischio per i miliardi di utenti è di perdere dati sensibili e importanti, oltre al possibile azzeramento del credito residuo. (Adnkronos)

Configurare la verifica in due passaggi è molto semplice, la si trova nella sezione "Account" nelle impostazioni di WhatsApp. "Ogni messaggio privato inviato tramite WhatsApp è protetto con la crittografia end-to-end per impostazione predefinita - aggiunge -. (La Repubblica)

La truffa si manifesta così: un messaggio inviato da un numero sconosciuto contenente un testo e un codice a sei cifre. Solitamente viene chiesto a chi riceve il messaggio di cliccare sul codice, inviandolo via sms, oppure inoltrandolo ai propri contatti. (Il Messaggero)

Privacy del profilo:. Hai la possibilità di decidere quali dettagli vuoi condividere con gli altri utenti su WhatsApp nel tuo profilo personale. Configurare la verifica in due passaggi è molto semplice, la si trova nella sezione “Account” nelle impostazioni di WhatsApp. (Youtvrs)

In qualsiasi momento, puoi limitare la visualizzazione dell’ultimo accesso, dell’immagine del profilo, delle informazioni e del tuo stato, tramite il menu delle impostazioni sulla privacy di WhatsApp. (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti