Green pass, 4-5 milioni i lavoratori non vaccinati: servono 15 milioni di tamponi a settimana

Corriere della Sera INTERNO

«Se questi 4-5 milioni di lavoratori non si vaccineranno in questa settimana - spiega il presidente Gimbe Nino Cartabellotta - bisognerebbe fare 12-15 milioni di tamponi a settimana e questo non sarebbe proprio fattibile perché non abbiamo questa capacità».

Infatti, chiarisce l’esperto, «secondo l’ultimo report del Governo, ci sono 8,4 milioni di italiani over 12 che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri media

L’obbligo del Green Pass. “La spinta gentile del Green Pass – commenta Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – ha dunque avuto un’efficacia modesta nel contrastare l’esitazione vaccinale (Sassari Oggi)

I lavoratori non vaccinati in Italia si stimano intorno ai 3,8 milioni La Fondazione stima un fabbisogno settimanale di tamponi antigenici rapidi compreso tra 7,5 e 11,5 milioni: un numero molto lontano dall’1,2 milioni effettuati nella settimana 6-12 ottobre. (News Rimini)

I modesti risultati ottenuti con la progressiva espansione del Green pass e il rischio caos tamponi invitano a valutare l’introduzione dell’obbligo vaccinale”. “Alla vigilia del 15 ottobre – evidenzia Nino Cartabellotta, presidente Fondazione Gimbe – la politica e il mondo del lavoro devono fare i conti con alcune ragionevoli certezze. (Mantovauno.it)

Secondo gli Open Data sui vaccini, 8,1 milioni di over 12 non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino. Calano casi, decessi e terapie intensive. Rispetto alla settimana precedente, la Fondazione Gimbe rileva una diminuzione dei nuovi casi (18.209 vs 21.060) e dei decessi (266 vs 311). (Today.it)

Il presidente di Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta ha duramente commentato i dati:. “La spinta gentile del green pass ha dunque avuto un’efficacia modesta nel contrastare l’esitazione vaccinale (TRIESTEALLNEWS)

I modesti risultati ottenuti con la progressiva espansione del Green pass e il rischio caos tamponi invitano a valutare l’introduzione dell’obbligo vaccinale". "Considerato che la 'spinta gentile' del Green pass non ha prodotto i risultati auspicati e che da domani si rischia il caos, con centinaia di migliaia di lavoratori sprovvisti della certificazione verde di fatto impossibilitati ad effettuare un tampone, il Governo deve prendere in considerazione l’obbligo vaccinale, consentendo l’uso del tampone per ottenere il green pass solo dopo la prenotazione del vaccino e fino a due settimane dopo la somministrazione della prima dose" (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr