E l'Italia ripensa tutto il suo piano vaccinale. Così sarà più veloce immunizzare i giovani

E l'Italia ripensa tutto il suo piano vaccinale. Così sarà più veloce immunizzare i giovani
ilGiornale.it INTERNO

E da maggio si potranno destinare le file di AstraZeneca ai 60enni (9 milioni ancora in attesa di vaccino) e usare gli altri sieri per i più giovani

Finora AstraZeneca è stato destinato ai più giovani, in particolare insegnanti e forze dell'ordine.

Ma gli appartenenti alla fascia di età 70-79 anni che devono essere ancora immunizzati, e ai quali dovrebbe essere destinato il vaccino AstraZeneca, sono 6 milioni. (ilGiornale.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

E' stato raggiunto, secondo quanto si apprende, l'accordo tra governo e parti sociali sui protocolli per i vaccini sui luoghi di lavoro e per l'aggiornamento dei protocolli sicurezza. E' stato raggiunto l'accordo per definire le modalità attraverso le quali lavoratori, imprenditori e titolari di impresa potranno vaccinarsi nei luoghi di lavoro". (Quotidiano.net)

Ti invieremo la gratuitamente la nostra famosa rassegna fiscale, e ogni tanto ti segnaleremo e-book, software e circolari che potrebbero interessarti. possono attuare piani aziendali per la vaccinazione anti SARS-CoV-2 (Covid-19) nei luoghi di lavoro per il personale che ne faccia richiesta. (Fiscoetasse)

Nuove varianti. La nuova variante è caratterizzata dalla mutazione E484K, che in realtà era già stata scoperta in Brasile (nella variante brasiliana) e non solo. Oggi c’è una nuova variante di Sars-Cov-2, individuata in Giappone e rintracciata abbondantemente a Tokyo, legata alla mutazione E484K e chiamata Eek da alcuni scienziati. (Wired.it)

Somministrazioni di vaccino anti-Covid in Veneto avanti anche senza Pfizer

Adesione su base volontaria. Non si tradurrà in norme vincolanti: presupporrà l’adesione volontaria dei datori di lavoro e dei lavoratori. Carichi. Se la vaccinazione verrà eseguita in orario di lavoro, prosegue il Protocollo, il tempo necessario “sarà equiparato a tutti gli effetti all’orario di lavoro”. (QuiFinanza)

Oltre 36.000 cittadini non dovranno, quindi, prenotarsi sul portale. Le agende saranno aperte per le giornate dal 9 all’11 aprile e dal 23 al 9 maggio (PisaToday)

Non quelli di Pfizer, che sono attualmente finiti, ma si è proceduto con le somministrazioni di vaccini Moderna ed AstraZeneca. IL BOLLETTINO SULLE VACCINAZIONI ANTI-COVID IN VENETO AGGIORNATO AL 6 APRILE 2020. (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr