Fondo perduto attività chiuse e discoteche: domande dal 2 dicembre 2021

Fiscoetasse ECONOMIA

Presentazione delle domande dal 2 dicembre 2021. Le domande potranno essere presentate all’Agenzia delle Entrate in via telematica dal 2 dicembre fino al 21 dicembre 2021.

Si ricorda che era stato pubblicato in GU n 240 del 7 ottobre il Decreto 9 settembre 2021 contente modalità attuative connesse all'utilizzo delle risorse per il sostegno alle attività economiche chiuse.

Inserisci l'indirizzo Email a cui inviare il pdf:. (Fiscoetasse)

La notizia riportata su altri media

Più nel dettaglio, si tratta dei contributi a fondo perduto erogati ai sensi delle seguenti disposizioni normative:. art. Economia 12.11.2021, attuativo del nuovo contributo a fondo perduto su base perequativa. (Ratio Quotidiano)

Sono quindi in arrivo contributi a fondo perduto per un totale di 140 milioni di euro in sostegno delle attività chiuse come le discoteche in primis, ma anche cinema, teatri, fiere e musei. Arriva il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate con le istruzioni per fare domanda per i contributi a fondo perduto per le attività chiuse. (LeggiOggi.it - Tutto su fisco, welfare, pensioni, lavoro e concorsi)

La condizione è che le attività a fine luglio fossero chiuse o che abbiano serrato i battenti per almeno 100 giorni tra inizio anno e l'estate. In caso di errore entro la scadenza del 21 del mese si può presentare un'istanza sostitutiva, ma anche una rinuncia al contributo già richiesto (Il Messaggero)

Il bonus discoteche, previsto dal decreto Sostegni bis, sostanzialmente, consiste in un contributo, a fondo perduto a favore di discoteche e sale da ballo, fino a un massimo di 25 mila euro per ciascun soggetto beneficiario. (Investire Oggi)

Le misure anti-Covid hanno imposto chiusure forzate a molte attività, fra le quali discoteche, piscine, cinema e teatri. Contributi diversi a seconda dell’attività commerciale. La normativa differenzia l’ammontare dei contributi in base al tipo di attività svolta. (Immobiliare.it News)

Dal 2 al 21 dicembre i titolari possono presentare la richiesta per i contributi a fondo perduto previsti dal decreto «Sostegni bis». Le domande potranno essere presentate all’Agenzia delle Entrate e bisogna fare attenzione perché è possibile che si possano richiedere due tipologie di contributi e non soltanto una. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr