Giallo, rosso e arancione: attenzione ai tre colori caldi d’Eccellenza

Giallo, rosso e arancione: attenzione ai tre colori caldi d’Eccellenza
IVG.it INTERNO

Non è una citazione clamorosamente errata del celebre film di Carlo Verdone ma potrebbe essere il titolo della prima giornata del torneo di Eccellenza in programma domenica prossima.

Le precipitazioni previste per il fine settimana fanno temere lo spauracchio “allerta”, il cui colore potrebbe essere cruciale per il rinvio o meno delle gare

Tuttavia, se l’interesse nazionale consente di trattare tali notizie come mero pour parler, l’interesse agonistico dovrà portare i dirigenti a fare attenzione a compilare le distinte focalizzandosi su “giallo” e “rosso”. (IVG.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Niente zone gialle per intenderci: l'Italia resta chiusa fino a nuovo ordine, a riaprire saranno soltanto le scuole, almeno fino alla prima media. Dopo il mini-lockdown di Pasqua dal 6 aprile si torna al sistema a colori con l’Italia divisa in zone rosse, arancioni e bianche (almeno sulla carta). (IlPiacenza)

SECONDE CASE – Sarà sempre possibile raggiungere le seconde case, anche in zona rossa, a patto che non ci siano però ordinanze dei presidenti di Regione che impongono regole più restrittive Bar e ristoranti restano chiusi: possibile solo l’asporto, fino alle 18, e la consegna a domicilio, fino alle 22 e solo per i ristoranti. (Il Fatto Quotidiano)

Il Piemonte dovrà aspettare ancora fino a dopo il 18 aprile, la Toscana probabilmente fino al 26. Zona arancione: cosa si può tornare a fare. Il nuovo decreto del Governo che fissa regole e divieti fino al 30 aprile 2021, per tutto il mese prevede due soli colori, rosso o arancione: tradotto, bar e ristoranti – gli ambiti a più alta socialità – rimarranno chiusi. (Prima Pavia)

Le Regioni che vogliono chiedere al Governo di "riaprire" in zona rossa e arancione

In provincia de L'Aquila sono in zona rossa Cerchio, Pratola Peligna, Pescina, Celano e Corfinio. Zona rossa anche per Calascibetta (Enna). (Fanpage.it)

In arancione si può uscire liberamente rimanendo però all’interno del proprio Comune di residenza e riaprono negozi, parrucchieri, centri estetici. Dopo Pasqua e Pasquetta in zona rossa, torna il sistema dei colori in base ai dati sulla diffusione del virus. (Corriere della Sera)

Riaprire diverse attività commerciali e culturali attualmente costrette a rimanere chiuse per via delle restrizioni nella zona rossa o della zona arancione, le uniche due misure applicate sul territorio nazionale. (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr