Medici di base e prevenzione Ecco il nuovo centro comunale

Medici di base e prevenzione Ecco il nuovo centro comunale
IL GIORNO SALUTE

di Massimiliano Saggese È stato inaugurato ieri in via Roma di fianco al comando di polizia locale il nuovo centro medico comunale che ospiterà i medici di base del territorio.

Nel Centro Medico Comunale, in cui saranno operativi i medici di medicina generale, attivi sul territorio, saranno erogati i servizi previsti dal servizio sanitario nazionale.

"Il Centro Medico Comunale è stato fortemente voluto dall’Amministrazione per fornire ai nostri concittadini un migliore servizio sanitario

Sono intervenuti inoltre, il Rotary Club, che ha donato al Centro Medico un defibrillatore e il consigliere Regionale Giulio Gallera, in rappresentanza della Regione Lombardia (IL GIORNO)

La notizia riportata su altre testate

Medicina generale. Solo in provincia di Bologna mancano 288 medici di medicina generale, per non parlare di altre regioni del nord come Veneto Lombardia o Piemonte. (Quotidiano Sanità)

La Commissione ha, quindi, chiesto all’Anci e ai rappresentanti dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, l’elaborazione di una proposta unica da presentare alla Commissione per poterla analizzare con la massima tempestività, alla presenza dell’assessore della Sanità, per dare risposte immediate ai piccoli pazienti e ai cittadini rimasti senza medico di base e pediatra di libera scelta (Sardegnagol - la testata delle politiche giovanili in Sardegna)

Martedì, 14 settembre 2021 Alla seduta erano presenti con l’Anci i rappresentanti della Fimp, del Sispe, del Simpef e della Cisl. (Linkoristano.it)

Carenza medici di base, approvati due ordini del giorno: "Servono interventi"

In totale, sono 17 i medici di famiglia veneti che nelle ultime settimane si sono visti recapitare la doppia lettera di sospensione: dall’Usl di appartenenza e dall’Ordine dei medici. (il Corriere delle Alpi)

E ad Atripalda sembra che tutti i medici di base (tranne uno) siano già al limite, per cui, tranne nei casi in cui è possibile ottenere una deroga, tutti gli assistiti della dott.ssa Ferri saranno automaticamente assegnati ad uno dei due nuovi medici. (Il Sabato - News di Atripalda)

Ed è la regione con più medici che hanno oltre 1500 pazienti. Un protocollo che non riguarda solo il progetto del nuovo ospedale, ma che prevede anche il più generale tema della medicina territoriale. (Cremonaoggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr