West Nile, a Padova salgono i ricoverati nel reparto di terapia intensiva

West Nile, a Padova salgono i ricoverati nel reparto di terapia intensiva
ilgazzettino.it SALUTE

La febbre del Nilo Occidentale continua a far paura nel Padovano: salgono a cinque i decessi per West Nile registrati da fine giugno ad oggi.

Possiamo affermare che la West Nile ha soppiantato il Covid, per numeri, in molti reparti, anche ad alta intensità di cura».

Si allarga anche il numero dei pazienti colpiti dalle conseguenze del virus e ricoverati all’Azienda Ospedale Università di Padova.

I consigli. (ilgazzettino.it)

Ne parlano anche altri media

L’attenzione e la prevenzione della diffusione del West Nile Disease è massima da parte dell’Ulss 9 Scaligera. La prima parte del 2022 ha manifestato alcuni aspetti inattesi dal punto di vista meteorologico: temperature elevate oltre la norma fin dai primi mesi dell’anno e, a seguire, una siccità prolungata. (VeronaSera)

"Gli ambulatori, caso strano, sono pieni come solitamente accade nel periodo invernale - conferma Francesco Noce, presidente dell’ordine dei medici locale - fortunatamente riscontriamo una diminuzione dei casi di coronavirus, mentre preoccupa la crescita di quelli da West Nile. (RovigoInDiretta.it)

Sono stati identificati dagli specialisti di Ats Val Padana, che ormai da settimane eseguono un monitoraggio costante e capillare in provincia, i primi due casi di West Nile sull'uomo nel Cremonese. (Gazzetta di Parma)

Sanità: Iss, 94 casi confermati di West Nile e 7 morti

“L’ultimo bollettino dell’Istituto Superiore di sanità certifica che c’è stato un aumento dei casi che sono più che raddoppiati” spiega Vezzosi. A renderlo noto è Ats Val Padana, che dall’inizio dell’emergenza sta attuando una strettissima sorveglianza sanitaria. (CremonaOggi)

ZANZARE INFETTE. Da giugno, inizio della sorveglianza, sono stati segnalati in tutta Italia 94 casi confermati di West Nile Virus, 55 dei quali ha manifestato sintomi neuroinvasivi. (ilgazzettino.it)

Sette decessi sono stati notificati tra i casi confermati (5 in Veneto, 1 in Piemonte e 1 in Emilia-Romagna). La sorveglianza veterinaria attuata su cavalli, zanzare, uccelli stanziali e selvatici, ha confermato la circolazione del virus in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lombardia e Sardegna. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr