Addio al super gelo, torna la pioggia che manca da due mesi. Danni alle colture

L'Arena INTERNO

«Il gelo potrebbe mettere a rischio la produzione dell’anno, anche se i danni si cominceranno a vedere solo fra una decina di giorni»

L'eccezionale ritorno ai climi invernali di questi giorni sta causando pesanti danni all' agricoltura veronese.

«In questo periodo le viti e i kiwi stanno germogliando e mele e pere sono in piena fioritura», dice Faccioni.

Secondo i dati Arpav, il picco minimo era stato registrato nel Veronese a gennaio, quando si era scesi a -8 gradi. (L'Arena)

La notizia riportata su altri media

Prossimi giorni decisivi per capire come evolverà la situazione di Mimmo Pelagalli. È quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti Sardegna sugli effetti del maltempo sulle coltivazioni agricole. (Agronotizie)

INTERVENTI FINANZIATI SUDDIVISI PER PROVINCIA. Bergamo. Pumenengo – Parco Oglio Nord (Progetto 1) – 55.641,45 euro;. Erano stati esclusi dalla graduatoria, per insufficienza di fondi, 21 progetti che saranno finanziati quest’anno con un importo aggiuntivo di 800.000 euro. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

La tecnica sembra aver dato i risultati sperati e i danni della gelata notturna, con temperature arrivate fino a cinque gradi sotto lo zero, sono stati limitati. In provincia di Treviso, invece, non è così frequente vederli ma le gelate notturne di questa settimana hanno portato i viticoltori della frazione di Villanova ad accenderli per proteggere i loro filari dalle gelate fuori stagione. (TrevisoToday)

Il gelo invernale ha ormai lasciato l’Italia, con temperature che prontamente risalgono verso valori più normali per il periodo. Il maltempo avrà modo di estendersi al Nord e a parte del Centro Italia, con precipitazioni accompagnate da un sostenuto flusso di correnti meridionali. (Meteo Giornale)

Per fare un esempio: Vicenza toccò in quell’occasione i -3,2 gradi, qualche decimo sopra rispetto al dato di ieri mattina. Frutteti gelati. Il rischio era nell’aria da giorni: aria fredda, di origine scandinava, per la precisione. (Corriere della Sera)

L'addocilmento termico riguaderà soprattutto le temperature notturne ma anche le massime al Sud e sul medio versante adriatico, dove si potranno superare punte di 18-20°C. Il Sud invece godrà di tempo più asciutto e a tratti anche soleggiato, tra banchi nuvolosi sparsi di passaggio. (RiminiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr